EurToday

Non sono a norma: le ruspe abbattono le aree giochi di Vallerano e Castellaccio

In poche ore demolite le aree giochi presenti in due quartieri del Municipio IX perchè considerate insicure. Era già successo a Mostacciano ma i giochi non sono stati ripristinati

L'area giochi demolita a Vallerano

Addio scivoli, altalene e giochi a molla. In via Bilbao come in via Buster Keaton, nella periferia sud della Capitale ,i bobcat hanno completamente demolito le aree giochi del quartiere. Una scelta, quella del Comune, dettata da ragioni di sicurezza. Gli arredi ludici non erano più a norma. Ma ora il timore, a Castellaccio come a Vallerano, è che i giochi non tornino più al loro posto.

Smantellata un' area giochi a Vallerano

A Vallerano la ruspa si è presentata giovedì 22 novembre. Ha demolito un set di giochi in legno consegnati dal locale consorzio a Roma Capitale nel 2011. Erano costati una cifra vicina ai sedicimila euro ed andavano riparati. Secondo preventivi richiesti dall'Associazione Cittadini Comprensorio Vallerano, sarebbe bastato spendere 2500 euro. Invece sono è stato mandata una ruspa ed è così stata cancellata l'area giochi, l'unica presente nel quartiere.

Area giochi demolita a Castellaccio

La stessa soluzione è stata trovata per l'area giochi di via Bilbao, a Castellaccio. Anche in questo caso l'intervento si è verificato il 22 novembre. "Era uno dei 12 parchi giochi che feci realizzare io da presidente del Municipio con il contributo della Regione Lazio ed era perfettamente  a norma" spiega su facebook la deputata PD  Patrizia Prestipino che annuncia "un esposto al Comune per sapere perchè  si è preferito smantellare piuttosto che intervenire". Un'operazione che è stata un fulmine a ciel sereno per i residenti. "Intorno alle 7.30 di mattina- racconta il presidente del CdQ Antonio Francesconi - abbiamo trovato una ruspa, un camion ed alcuni operai incaricati dal Comune di demolire l'area giochi. A noi però - sottolinea il residente - nessuno aveva detto nulla".

Il precedente a Mostacciano

Altrove, ma sempre nel Municipio IX, si era registrato un analogo intervento. A gennaio del 2018 sui giochi di via Mendozza, a Mostacciano, era stato apposto un cartello. "C'era scritto che l'area non era più conforme alle normative sulla sicurezza – ricorda Fabio Cavataio, locale attivista di Fratelli d'Italia – e di conseguenza era stato inserito in un elenco di interventi di riqualificazione. Il 16 febbraio sono quindi stati demoliti e da allora, i giochi, non sono mai più stati ripristinati". Il timore è che, quanto accaduto a Mostacciano, possa ripetersi anche a Castellaccio e Vallerano. Sarebbe un danno considerevole per questi quartieri dal momento che, le aree ludiche abbattute, erano anche le uniche disponibili.

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Immunoterapia contro il cancro, messo a punto nuovo farmaco da ISS e Sant'Andrea di Roma

  • I migliori mercati (di frutta e verdura) di Roma

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

Torna su
RomaToday è in caricamento