EurToday

Bretella Tor de’ Cenci- A12, Nanni (PD): "Intervenga Renzi"

Dal Sindaco al Ministero delle Infrastrutture, fino al neo Premier Renzi. Il Presidente della Commissione LL.PP. di Roma Capitale promette di scrivere a tutti: "E' assurdo buttare tutti quei soldi"

Si torna a parlare di Roma Latina in Comune. O meglio, di un limitato aspetto collegato alla trasformazione della Pontina in un’autostrada a pagamento. Si torna a parlare, in effetti, soprattutto della Bretella Tor de’ Cenci A-12. L’opera di maggiore impatto urbanistico per l’abitato dell’omonimo quartiere, ma anche di Vitinia e Torrino Mezzocammino.

UNA VALANGA DI LETTERE - "Come presidente della commissione Lavori pubblici scriverò una lettera al sindaco Marino al quale chiederò di intervenire su questa vicenda a tutela dei cittadini, ma siccome si tratta di una cosa eclatante dal punto di vista ambientale, sociale ed economico, questa lettera – promette il Consigliere Dario Nanni - la manderò anche al presidente del Consiglio Matteo Renzi, e al ministero delle Infrastrutture".

COSTI AMBIENTALI E SOCIALI - Da una nota diramata, apprendiamo che “diversi cittadini hanno relazionato sul fatto che l’attuale progetto non solo comporterebbe un pesante impatto sui quartieri di Vitinia e Torrino-Mezzocammino, con tanto di qualche centinaio di espropri, ma anche un aggravio di costi, rispetto al primo progetto presentato nel 2003 che prevedeva il collegamento con l''autostrada Roma-Fiumicino e il passaggio in aree pressoché non abitate e poi, sempre secondo la nota, a loro avviso cambiato quando era in fase di valutazione di impatto ambientale alla Regione Lazio”. All’incontro, non erano tuttavia presenti gli attivisti del Comitato No Corridoio, che sappiamo essere contrari non solo alla Bretella, ma al progetto complessivo. Avversato peraltro anche dal CdQ Tor de’ Cenci e dall’Associazione Viviamo Vitinia.

L'ALTERNATIVA - "E’ assurdo buttare tutti questi soldi quando c’è un’ alternativa meno costosa e impattante e che garantisce la salute di quella parte del territorio- ha aggiunto il Presidente della Commissione Dario Nanni- Renzi si interessasse di più di questa cosa, chiamasse il ministero delle Infrastrutture e rivedesse questo progetto. Al più tardi lunedì mattina partirà la lettera". Per quanto riguarda l’impegno della Regione  "L''assessore competente, Fabio Refrigeri, mi ha detto che l''alternativa proposta dai cittadini sarebbe la soluzione migliore, anche perché si spenderebbero meno soldi. E quindi che bisogna cambiare tracciato" ha concluso Nanni. Il cambiamento di tracciato, non implicherebbe modifiche di alcun genere nel tratto compreso tra l'Osteria Malpasso e l'abitato di Tor de' Cenci. In altre parole, la realizzazione del sedime autostradale andrebbe ad eliminare, in ogni caso, Via del Risaro.

LA CONTRARIETA' DEL MUNICIPIO - Da Roma Capitale al Municipio, sempre sponda centrosinistra, la contrarietà all’operazione bretella è evidente. “La mia posizione, come Presidente della Commissione Ambiente – ci fa sapere Alessandro Lepidini – sulla Roma Latina e sulla Bretella è di individuare le criticità attraverso uno specifico dossier ambientale, che vada a toccare gli aspetti paesaggistici,  ma anche le problematiche connesse alla salute umana, relativamente alle polveri sottili ed all’inquinamento acustico”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento