EurToday

Ardeatina: ladri messi in fuga dai messaggi su WhatsApp

Nei quartieri extra GRA attivate delle chat per presidiare il territorio. A Falcognana i ladri sono stati messi in fuga, ma un cittadino è rimasto ferito. Il CdQ avverte: "Attenzione, non dobbiamo sostituirci alle forze dell'ordine"

Il progetto Controllo del Vicinato, sta riscuotendo molto successo nei quartieri situati fuori dal GRA. L’idea di collaborare con le forze dell’ordine, per segnalare anche in tempo reale “movimenti sospetti”, si sta rivelando vincente, e già molti Comitati di Quartiere hanno aderito.  In alcuni casi, con risultati apprezzabili.

LA CHAT E LA SICUREZZA - Domenica sera, a Falcognana, si è però verificato un episodio che  ha portato al ferimento di un cittadino.  “Un residente ha visto dei movimenti strani nell’appartamento di un vicino – ci ha spiegato Emanuele Belluzzo, Presidente del locale CdQ – e quindi ha immediatamente chiamato i Carabinieri del Divino Amore, che dopo pochi minuti sono arrivati sul posto. Contestualmente ha dato l’allarme su WhatsApp. Da qualche mese infatti, diciamo dalla fine di novembre, abbiamo attivato una chat, con cui ci scambiamo informazioni per offrire un supporto alle forze dell’ordine”.

TESTIMONI NON AGENTI - Il controllo del vicinato ha funzionato. “I ladri, non sono riusciti a rubare niente” ci spiega Belluzzo. Però si è verificato un incidente. “Un cittadino, sapendo che in quello stabile abitano persone anziane, è sceso in strada ed è stato colpito in testa da un piede di porco”. La serata per il residente, si è conclusa al pronto soccorso. “Gli hanno dovuto mettere dei punti – ci spiega il Presidente del CdQ, che precisa – noi non dobbiamo sostituirci alle forze dell’ordine. Siamo i loro occhi e le loro orecchie, agiamo di supporto, ma deve essere chiaro che non dobbiamo assolutamente assumere iniziative di altro tipo”.

WHATSAPP ED IL CONTROLLO DEL VICINATO - Le iniziative per cercare di offrire il proprio contributo alla sicurezza del territorio, sembrano moltiplicarsi. Falcognana infatti, non è l’unico quartiere dove sia stata attivata una chat. “Lo spunto è nato dal Comitato delle Cinque Colline, che è all’avanguardia sul tema del Controllo del Vicinato. Noi, a seguito di un incontro con il Comandante della stazione del Divino Amore, abbiamo deciso di attivare una chat su Whattsapp. So che poi la stessa cosa – ci spiega il Presidente del Comitato di Quartiere di Falcognana – è stata fatta a Spregamore, Molino, Castel di Leva. Ogni quartiere, nominato un referente, può crearne una propria. Penso che sia utile ed a breve, organizzeremo anche noi un'assemblea come quella che si è svolta al Divino Amore”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento