EurToday

Manifestazione contro degrado e prostituzione: all’EUR parte il conto alla rovescia

Mancano quattro giorni al corteo cittadino che si muoverà dal Palazzo della Civiltà del Lavoro, per protestare contro degrado e insicurezza. Per Santoro però "abbiamo avvisaglie di una strumentalizzazione dell'estrema destra"

Il 21 novembre, ormai da diverse settimane, alcuni cittadini hanno deciso d'organizzare una manifestazione che si svolgerà per le strade dell’EUR. Si partirà alle ore 17.30 dal Colosseo Quadrato per protestare contro il degrado, la prostituzione, lo spaccio e l’abusivismo di cui i residenti si dicono, leggendo il volantino che lancia l’iniziativa, “esausti e disgustati”.

LE RAGIONI DELLA PROTESTA - Si tratta di un appuntamento molto atteso, organizzato dall’Associazione Commercianti di Viale Europa, dal Fronte Romano Riscatto Popolare e dall’Associazione Ripartiamo dall’EUR. Queste, almeno, sono le sigle che compaiono da settimane sui flyer attraverso i quali vengono esplicitati i temi portanti della protesta. I cittadini chiedono infatti che “la prostituzione cessi d’esser realizzata sotto casa, con spettacoli indegni ed umilianti anche per chi vuole prendere un mezzo pubblico o farsi un giro per il quartiere” . Si chiede inoltre la sistemazione del laghetto e pulizia delle strade e della metro, da non lasciare più in balia di “sbandati e criminali”. I manifestanti marceranno inoltre per impedire i continui “taglieggi imposti dai parcheggiatori”.

LA MARCIA DELLE PERIFERIE - Il Presidente Santoro, nel commentare le recenti manifestazioni svoltesi “in questi giorni nelle periferie e nei quartieri semi-centrali come l'Eur” si è detto “preoccupato”.  “Mentre in Municipio IX stiamo lavorando con i comitati e le associazioni dei cittadini per ridare dignità a un territorio ferito da anni di totale abbandono – ricorda il minisindaco –  rischiamo una deriva della cosiddetta “marcia delle periferie”, con movimenti estremisti che si insinuano nelle manifestazioni con il loro carico di odio xenofobo, al solo scopo di rendere esplosivo il conflitto sociale”.

POSSIBILI STRUMENTALIZZAZIONI - Il timore del Presidente municipale è poi espresso a chiare lettere. “La manifestazione promossa all'Eur venerdì prossimo, 21 novembre, nelle intenzioni di tanti partecipanti sarà pacifica – aggiunge il minisindaco - L'idea originaria su cui è stata convocato il corteo è quella di chiedere maggiore impegno per combattere la prostituzione e il degrado. Temi sui quali sono impegnato ogni giorno, con proposte responsabili e risolutive anche se scomode come quella sulla prostituzione, che stiamo costruendo insieme ai comitati locali e con l'impiego delle forze di polizia. Purtroppo però abbiamo le prime avvisaglie di una strumentalizzazione da parte dei movimenti della destra più estrema che mira a inquinare una protesta legittima con il suo carico di odio verso i più deboli”.

MEDIATORI DI COMUNITA' - Rispetto al timore palesato, il Presidente Santoro fa sapere che “a queste derive opporremo con forza il nostro lavoro di 'mediatori di comunità' come ha chiesto Papa Francesco per conciliare il diritto dei cittadini alla sicurezza e al decoro, facendo in modo di aumentare al massimo le tutele per quelli più deboli. In relazione alla manifestazione del 21 – conclude Andrea Santoro - ho contatti continui con il Campidoglio per garantire un intervento più celere qualora se ne ravvisi la necessità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento