homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Eur Today

Discarica Falcognana, la paura dilaga in Regione: ora anche il PD vuole chiarimenti

Il Consigliere Democratico Riccardo Agostini ha presentato un'interrogazione in Regione sulla vincenda legata alla discarica di Falcognana. "Preoccupa molto i cittadini, che temono un'ampliamento della discarica"

Spaventano i tanti rifiuti che potrebbero essere trattati in discarica. O forse sono le proteste a farlo. Sta di fatto che l'autorizzazione al trattamento di 190 nuovi codici CER, ha fatto breccia  anche sul fronte del Centrosinistra regionale. Dalla Pisana è partita così un'interrogazione, la prima sollevata dai democratici.

IL TEMUTO AMPLIAMENTO  - "Ho presentato un’interrogazione per avere delucidazioni su una vicenda che preoccupa molto i cittadini del IX Municipio, che temono che si voglia procedere ad un ampliamento della discarica" scrive il Consigliere regionale Riccardo Agostini. In realtà la Ecofer Ambiente Srl ha già spiegato che non verrebbe ingrandita la discarica. L'ampliamento, concesso dalla Direzione Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative della Regione, riguarda infatti 191 nuove tipologie di rifiuti. Ma è comprensibile che, gli abitanti, siano preoccupati e che la politica dia loro ascolto.

L'INTERROGAZIONE - Il Consigliere Agostini entra poi nel merito dell'interrogazione. "Ho chiesto di fare chiarezza sui dati che circolano a proposito della contaminazione delle acque della falda acquifera che passa al di sotto della discarica, che secondo le rilevazioni Arpa avrebbero superato negli ultimi anni i livelli massimi di concentrazione di metalli pesanti e conterrebbero sostanze cancerogene come Cloroformio e Trielina – spiega il Consigliere - Questa amministrazione ha avviato il lungo percorso di gestione dei rifiuti che punta a superare il sistema delle discariche. Ritengo che si debba cominciare garantendo la salute dei cittadini e preservando il valore paesaggistico e artistico del nostro territorio - conclude Agostini, già Presidente dell'attuale Municipio IX - se necessario chiudendo i siti che più di altri mettono in pericolo questi requisiti imprescindibili".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Sciopero differito, l’assessore Meleo: “Roma c’é e sceglie il dialogo”

    • Cronaca

      Ancora incendi sulla Pontina, domenica infuocata sulla SR148

    • Cronaca

      Bagno nella Barcaccia di piazza di Spagna: multa da 450 euro

    • Cronaca

      Ostia: i carrelli dei 'pannocchiari' caricati all’ex colonia occupata

    I più letti della settimana

    • Inferno Pontina: ancora incendi e strada chiusa. Automobilisti soccorsi con l'acqua

    • Pontina: dopo l'incendio verifiche sugli alberi, la strada resta chiusa

    • Incendio sulla via Pontina: possibile dolo, indaga la Forestale

    • Incendio via Cristoforo Colombo, bruciano sterpaglie: traffico in tilt

    • Incidente via Pontina, grave motociclista 49enne

    • No al Business Park di Tor di Valle, i quattro perché di Italia Nostra

    Torna su
    RomaToday è in caricamento