EurToday

Rifiuti, mobilitazione contro la discarica di Falcognana: "Qui troveranno un muro". Brunetta si incatena

I residenti contrari all'apertura di una nuova discarica a Falcognana davanti i cancelli dell'Ecofer. Brunetta (FI): “Bloccherò i camion, la protesta andrà avanti”

La mobilitazione è partita. A Falcognana, davanti i cancelli dell’Ecofer Ambiente, sabato 30 novembre si sono dati appuntamento tanti cittadini. Non vogliono che, nel proprio territorio, sia aperta la discarica di Roma.

La protesta a Falcognana

La Regione ha dettato il cronoprogramma. Ora spetta al Comune indicare il sito, o i siti, destinati ad ospitare i rifiuti romani. Se il Campidoglio non proporrà le soluzioni attese, si rischia il Commissariamento. Ed al 14+300 di via Ardeatina, aleggia il forte sospetto che la scelta sia già stata presa. “Alla Regione hanno scritto un atto che si chiama ordinanza, ma si legge Falcognana – ha fatto notare Alessandro Lepidini, consigliere democratico del Municipio IX – In 15 giorni vogliono individurare un sito da rendere operativo entro la metà di gennaio. Ma noi siamo pronti alla battaglia e già la prossima settimana stabiliremo un presidio permanente".  Come accaduto già nel 2013, quando al governo della Regione sedeva sempre Zingaretti ed in Campidoglio sedeva Ignazio Marino, a Falcognana si preannunciano le barricate. “Non può essere una sola comunità a farsi carico di tutti i rifiuti della Capitale” ha obiettato Lepidini  “qui andranno a sbattere contro un muro”.

Tutti i dettagli sull'ordinanza

discarica falcognana-6

Un'ipotesi scellerata

Il consigliere democratico non è il solo rappresentante istituzionale ad essersi mobilitato. Giorgia Meloni ha definito come “scellerata” l’ipotesi di aprire una discarica a Falcognana.  “Sull'emergenza rifiuti Raggi e Zingaretti stanno combinando solo disastri, sulla pelle dei cittadini romani e del Lazio – ha sottolineato Meloni - Fratelli d’Italia ha presentato un ordine del giorno in Campidoglio ed è al fianco dei cittadini”. In piazza,  c'era anche il presidente del Municipio IX, nonostante avesse preannunciato la sua assenza, dichiarando comunque la propria contrarietà all'ipotesi d'una discarica a Falcognana. Una possibilità che, per stessa ammissione del Minisindaco pentastellato, metterebbe a rischio anche la tenuta della maggioranza municipale.

Brunetta contro la discarica

Sugli scudi, come già accaduto nel 2013, anche l’onorevole Renato Brunetta. “Se il mio amico Salvini ha bloccato i camion a Civitavecchia, io li bloccherò alla Falcognana” ha dichiarato il senatore di Forza Italia. Incatenatosi simbolicamente ai cancelli dell’Ecofer, Brunetta ha dichiarato che “fare una discarica qui e' una scelta folle – in quanto – in questa zona vivono tra le 50 e le 100 mila persone che rischiano di veder passare sull'Ardeatina, l'unico importante asse viario del quadrante, 50 camion in entrata e 50 camion in uscita al giorno. Ci sono aziende agricole e siti di interesse archeologico e religioso, come il santuario del Divino Amore”. La mobilitazione, come ribadito da tutti i presenti, è destinata a continuare. Le prime tende che annunciano un presidio permanente, sono già state allestite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento