EurToday

La Foresta di Capocotta è salva: Romanatura la terrà in affitto per 6 anni

Con 12mila euro l'anno è stato sottoscritto un contratto pluriennale che mette al riparo dal taglio centinaia di alberi d'alto fusto. Antonini: "Bisogna ringraziare i cittadini che si sono mobilitati in difesa della foresta"

La notizia dell’abbattimento delle prime querce secolari, annunciata  lo scorso marzo dall’ex Presidente del WWF Lazio, aveva gettato tutti nello sconforto. “L’ultimo bosco d’alto fusto della campagna romana sta cadendo al suolo. Il canto degli uccelli, nella foresta di Capocotta, è stato sostituito dal brusio delle motoseghe”. Una sciagura per la Riserva di Decima Malafede, a difesa della quale si sono levate immediatamente le proteste dei cittadini

LA BUONA NOTIZIA - “Dopo un anno dall’inizio dello sciagurato taglio del bosco, bloccato dal clamore suscitato dalle denunce di Romatoday, finalmente l’area è stata ripresa in affitto dall’ente Romanatura, al costo di 12.000 euro annui per 6 anni” spiega oggi Marco Antonini, ex numero uno del WWF Lazio. L’operazione, per quanto di scarso impatto economico, non era affatto scontata. Le rassicurazioni dell’ente regionale, erano arrivate ma non avevano contribuito granchè a rasserenare gli animi. 

LA VICENDA - Il Commissario straordinario di Romanatura Gubbiotti, riconoscendo  di guardare "con favore e molta apprensione alle sollecitazioni dei cittadini e della stampa" aveva dichiarato l'intenzione di salvaguardare il bosco. La decisione di rilasciare il nullaosta per il taglio degli alberi, per sua stessa ammissione, era però stata data dal "Settore Naturalistico dell'Ente". Lo aveva però fatto "in piena autonomia". Dunque senza consultare il Commissiario. Una notizia, quest'ultima, che non contribuiva a tranquillizzare i cittadini. A togliere le castagne dal fuoco aveva infine provveduto il Presidente Zingaretti. "Stop al taglio degli alberi a Capocotta - aveva annunciato il Governatore con un tweet -  RomaNatura riaffitterà questa area privata" . Promessa mantenuta.

MERITO DEI CITTADINI - “Finalmente viene chiusa positivamente questa bruttissima pagina che ha rischiato di far perdere uno dei patrimoni maggiori di tutta la Campagna Romana in termini di biodiversità – osserva Marco Antonini, memoria storica della Riserva di Decima Malafede - Prendiamo atto con soddisfazione del nuovo contratto di affitto e ringraziamo tutti i cittadini che si sono mobilitati per chiedere a gran voce di salvare questa preziosa foresta” .
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento