EurToday

“Siamo fuori dal tunnel”: salta l'interramento della Pontina

Trovata la quadra, con l'appoggio dell'opposizione, su due documenti. Nel primo si elimina il tunnel sotto la Pontina. Nel secondo, presentato dal M5S, si esprime ferma contrarietà alla Bretella, alla Roma Latina ed anche al GRA Bis

Niente interramento della Pontina. Apertura alle istanze dei comitati, in materia di intermodalità e mobilità sostenibile. E ferma contrarietà alla Bretella, alla Roma Latina ed al GRA BIS. Tutto in una sola seduta. Il Consiglio del Municipio IX, con una certa sorpresa, grazie ad una maggioranza trasversale e con due soli documenti, ha chiarito una volta per tutte la propria posizione.

IL TUNNEL - L’idea di realizzare un tunnel sotto la Pontina, anche se recentemente aveva ricevuto la sponda d’un gruppo di cittadini, a molti non era piaciuta. Le difficoltà erano notevoli, tanto da un punto di vista dei costi, quanto da quello della viabilità e della devastazione ambientale. Ma era sembrata raccogliere apprezzamenti in Consiglio Municipale. Almeno fino alla giornata di martedì 8 aprile quando, in Consiglio, sono stati messi a fondo due colpi inattesi che hanno fatto vacillare molte certezze.

UN DOCUMENTO CONCORDATO - Argomento principe della giornata, anche se non calendarizzato, la Bretella. E si riparte da dove il giovedì precedente ci si era interrotti: dalle divisioni di una parte della maggioranza democratica che, ancora una volta, è andata in difficoltà. Soprattutto alla proposta di stralciare dalla mozione presentata, l’interramento del tunnel. Proposta accolta dall’opposizione  di centrodestra, non dalla Lista Marchini assente al momento del voto e dal M5S, astenutosi. Niente galleria di 1,8 km. Sì invece ad un documento concordato con il centrodestra, in cui si menzionano tavoli di discussione con i cittadini e investimenti “sul ferro”.

NO ALLA ROMA LATINA ED ALLA BRETELLA - Ma la sorpresa è infine arrivata dal Movimento 5 Stelle che ha presentato una mozione, votata da maggioranza  (con qualche astensione) e opposizione. Un documento con cui si chiede al  “il Presidente del Municipio IX di farsi ambasciatore presso le istituzioni coinvolte di ogni ordine e grado affinché le istituzioni competenti si impegnino formalmente a bloccare i progetti in corso  riguardanti le autostrade a pedaggio A12-Tor de Cenci-Latina e A12-A1(GRABis)”.  Quindi non solo la bretella, ma anche la Roma Latina ed il GRA Bis”.

IL CONSENSO DELLA POPOLAZIONE - Ed ancora si chiede al Presidente di impegnarsi “ad istituire un tavolo per la mobilità nel quadrante di Roma Sud, dei Castelli e del Pontino, che veda la  partecipazione dei Municipi di Roma Capitale, dei Comuni della Provincia di Roma, dei Comitati  e delle Associazioni del territorio, volto a elaborare progetti alternativi alle autostrade, che  abbiano raccolto preventivamente il consenso della popolazione interessata”. In sostanza il Consiglio del Municipio IX, anche se con qualche defezione, ha formalizzato il sostegno alla causa dei cittadini da anni contrari alla Roma Latina, alla Bretella ed al GRA bis. E la ferma contrarietà verso delle opere che, nonostante le tante e motivate proteste, continuano ad investire unicamente sul trasporto su gomma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento