EurToday

Eur, ordinanza anti alcol: “Buona iniziativa, ma come la faranno rispettare?”

Il divieto di somministrazione e consumo di bevande alcoliche in orario notturno arriva anche nel Pentagono. Lampariello:"Non hanno mezzi sufficienti per contrastare la prostituzione e per far valere la Ztl. Come pensano di fare con quest'ordinanza?"

Giro di vite sul consumo di alcol. La Sindaca Raggi ha emanato un’ordinanza restrittiva che prescrive un “divieto di vendita, somministrazione e consumo di bevande alcoliche e superalcoliche nonchè divieto di consumo di bevande alcoliche e superalcoliche, in contenitori di vetro in specifiche aree del territorio comunale oltre determinati orari”. I divieti riguardano molti quartieri che, nella Capitale, sono protagonisti della movida cittadina. Tra queste diverse strade dell’Eur.

LE RESTRIZIONI - Attraverso l’ordinanza Virginia Raggi interdice anche il consumo di bevande alcoliche e superalcoliche, nelle strade pubbliche “dalle 24 alle 7 di mattina”. Nel caso si utilizzino contenitori di vetro, l’ordinanza diviene ancor più restrittiva: vietato il consumo (e la vendita al dettaglio) dalle ore 22 alle ore 7. Nel Municipio IX l’iniziativa della Sindaca si applica soltanto al quartiere dell’Eur. Le aree interessate sono infatti quelle comprese tra via delle Tre fontane, via dell'Artigianato, via dell'Arte, via Nairobi, viale dell'Umanesimo, via Tupini, piazza Parri, via di Val Fiorita e via del Pattinaggio”. 

IL PROBLEMA DEI CONTROLLI - “Buona iniziativa – valuta il Presidente dell’Associazione Ripartiamo dall’Eur – mi domando però come intendano metterla in pratica. Non è infatti una novità che, le forze dell’ordine, non abbiano neppure i mezzi necessari per far rispettare le ZTL esistenti nel nostro quartiere. E tantomeno per contrastare il fenomeno della prostituzione. E questo  sono le forze dell’ordine stesse a comunicarlo, indirettamente rispondendo alle nostre segnalazioni" spiega il cittadino.

IL RISPETTO DELLA LEGGE - “Io scrivo una PEC praticamente ogni sera – ammette il Presidente dell’Associazione Ripartiamo dall’Eur – perché in viale Tupini, ad esempio ieri sera, gli schiamazzi sono durati fino alle 2 di notte. Non si riesce a chiudere occhio, tra la musica dei locali, le auto che strombazzano, gli avventori delle prostitute che gridano sotto le finestre delle case. Ci sono persone che, per chiudere occhio, devono utilizzare dei sonniferi. Quindi – conclude Lampariello – ben venga l’ordinanza. E tuttavia mi chiedo: come intendono farla rispettare?”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento