EurToday

Tor de’ Cenci: l’AMA si dimentica di un Parco? Ci pensano i residenti!

Constatata la latitanza del servizio Giardini e dell'AMA i residenti di Tor de' Cenci si sono dati appuntamento per ripulire il Parco Campagna. "Abbiamo raccolto i rifiuti e fatto una colletta per comprarci un falcia-erba"

Il Parco Campagna di Tor de’ Cenci, è stato rimesso a nuovo. Almeno parzialmente. Il merito  del lavoro sin qui svolto, va ricercato solo nello spirito d’iniziativa dei residenti. L’erba, tanto alta da inghiottire gli amici quadrupedi, è stata infatti in buona parte tagliata. I rifiuti, accumulatisi dopo le festività ed i picnic, sono stati raccolti in sacchi e depositati lungo la strada. Dove sono rimasti per giorni.

MESI DI ABBANDONO - “Visto lo stato di abbandono del Parco Campagna sia da parte sia di AMA,  che non raccoglie da mesi i rifiuti depositati nei cestini, sia da parte del Servizio Giardini del Municipio 9 che non effettua o non fa effettuare un taglio d'erba dalla scorsa estate – ci informa un residente -  un folto gruppo di frequentatori del parco si è autotassata ed ha acquistato una falcia-erba. Stiamo faticosamente  tentando di rendere di nuovo fruibile ai cittadini questo bellissimo parco, oramai trasformato in foresta, visto l'erba alta più di un metro”.

LA ZONA - L’area verde, si trova nella vallata sottostante via Aldo Banzi a ridosso di via del Risaro, la strada interessata dalla costruzione di una bretella autostradale. Il cosiddetto parco campagna è molto apprezzato ed estremamente fruito dai residenti,   che vi si recano a correre, a passeggiare con l’amico a quattro zampe, oppure a fare dei picnic. Com’è accaduto anche in occasione delle recenti festività pasquali.

LA LUNGA ATTESA - “Nei giorni successivi a Pasquetta e Primo Maggio, giorni in cui il parco ha ospitato i pic-nic decine e decine di cittadini, che ovviamente hanno potuto utilizzare le sole zone dove noi avevamo tagliato l'erba,  lo stesso gruppo di volontari autotassati ha raccolto i rifiuti degli ospiti più incivili, devo dire una bassa percentuale – ammette il residente -  li ha raccolti in sacchi e posti su via del Risaro, nella speranza che al passaggio di un mezzo dell'AMA venissero raccolti”. Speranza vana.  “Ad oggi, 7 maggio, sono ancora lì, appoggiati alla rete del casale assegnato alla cooperativa” che si trova su via del Risaro. In attesa che l’amministrazione intervenga almeno a farli rimuovere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento