EurToday

Municipio IX, la prostituzione dilaga anche davanti alle scuole: "Raggi intervenga"

In Aula Consiliare arriva la proposta di Fratelli d'Italia. Si punta a chiedere un'ordinanza sindacale per impedire l'esercizio della prostituzione davanti alle scuole

Foto di repertorio

Da Spinaceto a Santa Palomba, passando per il Divino Amore. L’attività delle prostitute si sta espandendo nel territorio municipale. Non ci sono soltanto le vie del Pentagono ad esserne interessate. Il mercimonio sta interessando sempre più spesso le strade interne al tessuto urbano. Al punto da arrivare a lambire anche gli edifici scolastici

UN FENOMENO DIFFUSO - I consiglieri di Fratelli d’Italia, raccolte le segnalazioni dei cittadini, hanno elaborato un documento da portare all’attenzione del Parlamentino del IX Municipio. “E’ come se si stesse facendo l’abitudine al degrado – si legge nella mozione – e c’è il rischio che i bambini considerino normale questa attività”. Invece, si tratta di un’ “inquietante diffusione del fenomeno nel territorio”. 

ORDINANZA SINDACALE - La richiesta che arriva da Maurizio Cuoci, Massimiliano De Juliis e Simone Sordini è chiara. Al “presidente del Municipio ed all’assessore competente” si chiede di “attivarsi per contrastare la prostituzione nel territorio, anche attraverso la predisposizione di un’ordinanza” che, evidentemente, non può che essere sindacale. I tre consiglieri di Fratelli d’Italia suggeriscono quindi di provare a puntare su “un progetto pilota “eventualmente da estendere ad altre aree pubbliche”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA NOVITA' - Uno zoning al contrario. Secondo la proposta dell’ex presidente del Municipio Santoro, si doveva provare a circoscrivere ad alcune aree il mercimonio. Un proposito che, durante l’amministrazione del Sindaco Marino, trovò molto spazio sui media ma scarsa agibilità politica. L’intenzione degli uomini di Giorgia Meloni è invece differente. Si punta infatti a indicare le zone dove non è possibile prostituirsi. In tal senso sarebbe probabilmente sufficiente  intensificare i controlli su quelle aree. A condizione che si disponga di uomini e mezzi in numero adeguato per fronteggiare un fenomeno che, i consiglieri stessi, hanno definito dilagante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento