EurToday

Tor de' Cenci: i rami sono potati, recintati ed infine dimenticati

Nei quartieri del Municipio IX, ci si imbatte spesso in rami potati dagli alberi. Talvolta vengono anche recintati, per esser successivamente dimenticati sul posto

La gestione delle aree verdi, continua ad essere problematica in tutto il Municipio IX. Ci sono aree dove, i rami, vengono pericolosamente lasciati a penzolare dalle alberature. Ed altre invece in cui vengono tagliati, ma poi inesorabilmente lasciati a marcire sui marciapiedi o nelle aiuole spartitraffico.

RECINTATI E DIMENTICATI - A Tor de' Cenci, ormai da molte settimane, ci sono dei rami potati che rendono inutilizzabile una piccola area verde. Si trovano poco prima della rotatoria che conduce in via Fantini. Sono anche stati recintati in passato, forse ad indicare il pericolo di caduta di altre ramaglie. Difficile immaginarlo, visto che la situazione si protrae ormai da molto tempo e la recinzione è stata rimossa.

ANALOGO SCENARIO - La situazione di Tor de' Cenci, l'abbiamo vista ripetersi anche a Mostacciano. In via Vivanti ed in via don Borghi sono molti i rami che, una volta segati, sono stati abbandonati sui marciapiedi. A differenza di Tor de' Cenci, nel quartiere che confina col Torrino il fenomeno sembra più diffuso e più antico. Gli aghi infatti si sono completamente essiccati. Segno che, probabilmente, l'abitudine a non rimuovere i rami potati è piuttosto radicata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento