EurToday

Via Ardeatina, pochi controlli e tanti Tir. Al Divino Amore transitano anche di notte

Il divieto di transito dei mezzi pesanti continua a non essere rispettato. Un residente del Divino Amore segnala che "passano anche di notte, fanno un rumore infernale: è un vero incubo"

Il problema legato al transito di mezzi pesanti su via Ardeatina, è stato tutt'altro che risolto. I Tir, in assenza dei necessari controlli, continuano a passare. Creando disagi ai residenti e, contestualmente, causando situazioni di reale pericolo.

IL PASSAGGIO NOTTURNO - Un residente del Divino Amore ci segnala che "il passaggio, soprattutto nelle ore notturne è elevatissimo, ma siamo di fronte ad un cane che si morde la coda, poichè ogni amministrazion Escarica sull'altra la propria responsabilità , spiegando che 'non ci sono soldi', o che 'non ho personale'. Intanto noi e i nostri bambini continuiamo ad essere soffocati dallo smog ed assordati dal rumore".

IL SOTTOPASSO - Lo scorso anno anche Striscia la Notizia s'interessò del problema, sottolineando il disfacimento del sottopasso ferroviario di via Ardeatina danneggiato dal passaggio dei Tir. Anche questa criticità, non sembra essersi risolta. "La cosa che mi sorprende, è che per passare i mezzi pesanti utilizzano un tratto dove c'è il ponte della ferrovia di Falcognana – spiega il residente del Divino Amore – lì, per l'esigua altezza, sono costretti  ad andare nella corsia opposta, con evidente stato di pericolo per il transito contrario". Dunque non c'è soltanto il problema del rumore e dell'inquinamento, ma anche quello della sicurezza stradale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE VIDEOCAMERE - Davanti alle telecamere di Striscia la Notizia Daniele Pettinari,  spiegò d' aver sollecitato Ferrovie dello Stato. "Hanno risposto che ci avrebbero inserito tra le loro priorità - dichiarava l'allora presidente del Comitato di Quartiere - intervento previsto per il 2025". Troppo tempo. C'è però qualcosa che si potrebbe fare nell'immediato. "Bisogna installare delle videocamere - conclude il cittadino del Divino Amore - così si risolve anche il problema dell'assenza di pattuglie". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Roma 19 nuovi contagiati: sono 3826 gli attuali positivi nel Lazio

  • Coronavirus, 20 nuovi contagi tra Roma e provincia: 3786 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento