EurToday

A Tor de’ Cenci un’officina agricola grazie al bando per le terre pubbliche

Famiglie in condizioni difficili, persone disabili, ex tossicodipendenti. L'ex cementificio di via del Risaro, in zona Tor de' Cenci, ospiterà un'officina agricola di 28 ettari

La valle del Risaro tornerà alla sua vocazione agricola. Grazie al bando per le terre pubbliche alcune cooperative, un agronomo ed una famosa onlus, potranno avviare un’attività all’interno dell’ex cementificio e dei  28 ettari che Roma Capitale ha deciso di mettere loro a disposizione.

IL RITORNO ALL'AGRICOLTURA - L’ Officina Agricola, di cui sarà responsabile un giovane di trentatrè anni, prevede infatti la presenza di “orti, serre, vigneti, un oliveto, una fattoria didattica e pet terapy – ha elencato il Presidente Santoro – poi ci sarà un percorso podistico ed una pista ciclabile. L'iniziativa, finalizzata al recupero delle terre agricole comunali, ha anche una lodevole connotazione sociale: vi lavoreranno famiglie in situazioni di difficoltà, persone con disabilità, ex tossicodipendenti ed ex detenuti”.

AGRICOLTURA BIOLOGICA - L’iniziativa, è stata particolarmente apprezzata dall’ente di prossimità che, quest’estate, ha lanciato anche il marchio DOM. “Si tratta di un progetto molto ambizioso che il Municipio intende sostenere - ha puntualizzato Santoro - non solo perché consentirà il recupero di un importante pezzo di campagna romana attualmente inutilizzato,  ma anche perché l'Officina Agricola potrà rappresentare un punto di riferimento per gli abitanti del quartiere, favorendo l'economia di zona, l'acquisto di prodotti a Km0 e di prodotti dell'agricoltura biologica e biodinamica”.

AGRICOLTURA E CEMENTO - Commenti soddisfatti sono stati rilasciati anche dalla Giunta Capitolina. “C’è da dire che anche la precedente amministrazione comunale aveva avuto l’idea di fare un bando per assegnare le terre agricole. Ma ai costruttori, per cementificarle.  – ha polemizzato il Vicesindaco Nieri - Noi abbiamo voluto segnare una netta inversione di tendenza e siamo stati premiati, perché il bando è stato un successo straordinario”. A proposito di cementificazioni, resta da risolvere il problema legato alla realizzazione delle bretella autostradale Tor de’ Cenci – A12 . Il suo tracciato dovrebbe intersecare proprio l’area dove sarà realizzata la nuova fattoria. E finora, nonostante i proclami di alcuni tecnici capitolini, nessuno ha provveduto alla cancellazione di un progetto di cui a breve si conosceranno anche i vincitori.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

  • Fiocco viola e messaggi su schermi: Atac ricorda Sophia, figlia di un dipendente morta dopo una malattia

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento