EurToday

Cecchignola: l’Assessore Corsini dissipa i dubbi sugli sviluppi urbanistici del quadrante

Le associazioni ed i comitati invitati ad un tavolo tecnico dall'Assessore all'Urbanistica Corsini si dichiarano soddisfatti "per la definitiva chiarezza sui temi che negli ultimi mesi avevano destato la preoccupazione degli abitanti di Cecchignola Sud"

Una mattinata importante, quella vissuta dalla galassia di Associazioni e Comitati di Quartiere che ruotano intorno al quadrante di Cecchignola.

Corsini incontra le associazioni dei residenti. Durante la mattinata di venerdì 4 maggio, l’Assessore Comunale Corsini, insieme al Presidente municipale Pasquale Calzetta, a Maurizio Cuoci, Vice Presidente del Municipio XII, ed alla Consigliera municipale Matilde Spadaro, hanno incontrato molti rappresentanti dei residenti del quadrante di Cecchignola Sud.
fatto definitiva chiarezza sui temi che negli ultimi mesi avevano destato la preoccupazione degli abitanti di Cecchignola Sud.
 

Sospiro di sollievo sugli sviluppi urbanistici."L'Amministrazione comunale per bocca dell'Assessore Corsini, ha fatto definitiva chiarezza sui temi che negli ultimi mesi avevano destato la preoccupazione degli abitanti di Cecchignola Sud - dichiarano i rappresentanti del Comitato no tag, Cecchignola Vivibile, CdQ Vigna Murata e Colle della Strega -  In particolare siamo soddisfatti dell'impegno assunto dall'Assessore circa l'immediata trascrizione della sentenza n. 8363/2010 del Consiglio di Stato. Abbiamo sottolineato in questa sede come le ns posizioni relativamente all'insussistenza di oneri e gravami aggiuntivi per i cittadini di Cecchignola Sud, che volessero effettuare compravendite, sia stata definita dalla sentenza del Consiglio di Stato e, quanto sopra è stato pienamente condiviso dall'Amministrazione Comunale e dalla sua Avvocatura presente all'incontro”.
Un risultato importante per i tanti residenti dell’area, da molto tempo “preoccupati circa l'indennità di esproprio di cui – dichiarano congiuntamente le associazioni elencate - nessun risarcimento verrà posto a carico dei cittadini”.
Ma non soltanto della sentenza del Consiglio di Stato si è parlato, poiché gli altri temi in agenda prevedevano una discussione sugli agognati servizi che, dalla realizzazione del Piano di Zona, mancano nell’area.

Servizi e aree verdi. “Per quanto attiene ai servizi – proseguono i rappresentanti del Comitato di Quartiere Vigna Murata, Cecchignola Vivibile, Comitato no tag e Colle della Strega,  ci faremo portavoci della proposta, nella quale il Comune cerca di densificare quelli già previsti per Cecchignola Ovest, senza rilasciare nuove lottizzazioni in aree fin troppo dense di cubature e insediamenti”. Un sospiro di sollievo dunque per i residenti dei tanti quartieri che temevano nuove cementificazioni, a fronte della legittima richiesta di scuole ed asili. Ovviamente, poiché è stato a lungo l’argomento principe dell’azione congiunta di associazioni e comitati di zona, si è discusso anche delle aree verdi ed in particolare del Fosso della Cecchignola, che per anni si è cercato di congiungere al Parco Regionale dell’Appia Antica, sottraendolo tanto al timore di nuove edificazioni, quanto a quello della realizzazione della famigerata, ed ormai sepolta, tangenziale di Via Kobler.

Via Kobler, indietro non si torna. “Sul prolungamento di Via Kobler – scrivono congiuntamente le associazioni -  siamo in piena sintonia con l'Amministrazione Comunale, affinchè il tracciato a due corsie, una per senso di marcia – cosa che di per sé elide la possibile realizzazione d’una tangenziale -  passi per i terreni militari.Siamo inoltre portatori di un progetto di mobilità complessivo sia pubblico che privato, che contempli una linea tramviaria da poter attivare con le risorse risparmiate dal prolungamento di via Kobler". Soddisfatta  anche la Consigliera di Sinistra e Arcobaleno Matilde Spadaro, che più di altri colleghi si era spesa per la preservazione dell’area da ulteriori, gravosi, sviluppi urbanistici ed infrastrutturali.
"Di concerto con le Associazioni  del quadrante sosteniamo le richieste avanzate stamane, che vanno nella direzione di tranquillizzare i cittadini di Cecchignola Sud in merito al contenzioso, di chiarire la situazione espropri  e -prosegue la Spadaro -di affrontare in modo serio la questione dei servizi mancanti, nonché la mobilità sostenibile – nell’accezione di un anello tranviario - come avanzata dagli studi effettuati dai cittadini su via Kobler. Indietro non si torna”.

Coda di polemiche. Perplessità sugli esiti dell’incontro, e sulle modalità attraverso cui si è realizzato, sono state avanzate soltanto dall’Avvocato Daniele Ricciardi, del gruppo informale “Cecchignola Sud…non è mai troppo tardi!” .
“La conduzione dell’incontro è stata delegata dall’Assessore al Presidente del Municipio che, nonostante la buona volontà, ha faticato nella coordinazione degli interventi dei numerosi interlocutori - ha commentato Ricciardi, che ha voluto evidenziare, oltre che nel metodo, anche una critica di merito, sottolineando che - L’Assessore Corsini ha chiesto agli uffici approfondimenti che in realtà avrebbero già dovuto aver fatto da tempo – per aggiungere subito dopo che -  Non abbiamo ottenuto risposte concrete ed ancora non sappiamo quando sarà risolta la questione delle trascrizioni oggetto della nostra diffida stragiudiziale” di cui si è dato conto in altre occasioni.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento