EurToday

Spinaceto: riapre la biblioteca Pasolini

Dopo anni d’inspiegabile chiusura, riapre uno dei pochi centri culturali del quartiere. Con un’interessante novità

Una buona notizia per gli abitanti del quartiere. A Spinaceto, giovedì 1 dicembre, verrà inaugurata la riapertura della Biblioteca Pier Paolo Pasolini.

Un centro culturale molto apprezzato, non soltanto dai residenti, di cui a lungo ed inspiegabilmente si erano perse le tracce. O meglio, la biblioteca era sempre lì, ma non si capiva (e non ci dicevano) il motivo per il quale non era più godibile.

Il mistero, in parte, si spiega con la realizzazione del raddoppio della sala lettura, luogo sempre molto frequentato dagli studenti delle scuole superiori e dell’università.

Ricordiamo che, per i residenti, un centro culturale ed una sala studi, come quella della Pasolini, sono fondamentali. Permettono infatti, per chi è iscritto a facoltà distanti, che richiedono sacrifici immensi nello spostamento tra il traffico veicolare, di avere un luogo sicuro dove poter studiare.

Per inciso sarà appena il caso di  ricordare che Spinaceto, nonostante le dichiarazioni di facciata, rimane tagliata fuori  dal progetto del Filobus (come Tor de’ Cenci) e da qualsiasi altra soluzione improntata alla mobilità pubblica, dopo lo spostamento dei finanziamenti (1,5mln di euro) per la sistemazione di via del Risaro, che avrebbe consentito un accesso alla stazione di Vitinia, per altri scopi.

Ad ogni modo, giovedì 1 dicembre alle ore 11.30, alla presenza dell’assessore alla cultura Dino Gasperini, del Presidente Commissione cultura di Roma Capitale  Federico Mollicone, del Presidente del Municipio Pasquale Calzetta  e del Presidente della Commissione Cultura Pietrangelo Massaro, sarà inaugurata la “rinnovata” Biblioteca Pier Paolo Pasolini.

“La biblioteca Pasolini è un punto di riferimento culturale del nostro territorio, che riveste anche una importante funzione sociale, come luogo di incontro e di confronto” – ammette, con apprezzabile consapevolezza, il Presidente Calzetta – “una risorsa per tutta la comunità, che acquista un ruolo ancor più strategico per la valorizzazione delle realtà più periferiche”.


E sulla stessa linea d’onda, si registra la dichiarazione di Francesco Antonelli, presidente delle Biblioteche di Roma “L’inaugurazione della nuova biblioteca Pier Paolo Pasolini è un momento importante per la comunità di Spinaceto e per tutta Roma.” riconosce Antonelli.


“La nuova struttura dispone ora di un’area lettura addirittura raddoppiata rispetto alla precedente; la crisi economica che stiamo vivendo”, continua Antonelli, “ impone tagli alle spese, ma investimenti come questo, in luoghi destinati alla cultura e al libro con servizi di alta qualità possono diventare veri strumenti di riscatto per i giovani delle nostre periferie. Con le Biblioteche di Roma la cultura è accessibile a tutti!”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Una piccola vittoria per tutti insomma. Ma soprattutto per la cittadinanza privata per anni, di un centro cultura il cui valore, sociale e aggregativo, è stato, a questo punto, unanimemente riconosciuto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento