EurToday

Tor de’ Cenci: consegnate le firme contro l' autostrada e la bretella

Consegnata una petizione che raccoglie le firme dei residenti contrari all'autostrada e di quelli,circa 2000,contrari alla sola bretella. Intanto Roma Capitale, Belviso a parte, ancora non si esprime sul progetto complessivo

Mattinata intensa, quella che hanno appena concluso il Vice Sindaco Sveva Belviso ed il portavoce del Comitato No Corridoio Gualtiero Alunni.

Le firme del Comitato. Sono state infatti consegnate, in giornata, due petizioni. La prima, formalizzata dal Comitato No Corridoio, raccoglie l’opposizione di 3040 cittadini, contrari alla realizzazione dell’autostrada Roma Latina, oltre che della Bretella Tor de’Cenci- A 12. Questa petizione, venne realizzata all’epoca della Giunta Marrazzo, dunque non di recente. Ma conta la bellezza di 14mila firme complessive, raccolte tra quanti, ripetiamolo, sono contrari a tutta l’opera che la Regione sta cercando di portare a compimento.

Le firme del Vice Sindaco. La seconda petizione, quella promossa con un’importante campagna di comunicazione dal Vice Sindaco Belviso, è invece arrivata a toccare la soglia delle 2mila firme. Raccolte di recente, ma soltanto per impedire la realizzazione della Bretella e non l’opera complessiva. Un’ipotesi, quella della realizzazione dell’autostrada Roma Latina senza bretella, che viene però osteggiata da una buona parte dei residenti, rappresentati dal Comitato di Quartiere di Tor de’ Cenci-Spinaceto, particolarmente preoccupato. “Noi siamo contrari alla bretella ed all’autostrada. E’ parecchio tempo che proponiamo l’alternativa del Trenino Pontino. Se tuttavia si farà l’autostrada, e non ce lo auguriamo, noi non solo vogliamo, ma pretendiamo la bretella - ammonisce Guido Basso, Presidente del CdQ - per non veder soffocati i vialoni dei nostri quartieri dal traffico in arrivo dalla Pontina”.

Diversità di vedute. Tornando alle firme, si diceva, l’insolita coppia Alunni-Belviso, ha portato in mattinata la propria petizione agli uffici del protocollo della Regione Lazio, della Camera dei Deputati e della Presidenza della Repubblica. “Io ho firmato soltanto la nostra petizione, sottoscritta da 3040 persone. Tra l’altro, noi del Comitato,  avevamo raccolto 14mila firme a suo tempo, ed eravamo pronti a consegnarle, ma ci hanno detto che bastavano queste. Sommate a quelle ottenute dalla Belviso, si arriva a cinquemila. Anche se, lei, è contraria soltanto alla Bretella” fa notare Alunni.

No a posizioni integraliste. E proprio il Vice Sindaco, in giornata, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni, attraverso un comunicato “Nelle scorse settimane abbiamo raccolto oltre 5000 firme che dicono no al progetto della bretella che, nell'ambito dell'autostrada Roma-Latina, collegherà Tor de Cenci alla A12 Roma Civitavecchia. La nostra non è una posizione integralista - ha chiarito la Belviso -, nel senso che si comprende che il momento è difficile ed è importante ripartire con le infrastrutture, anche perché è un'opera da 2 miliardi e 800 milioni. Il progetto però, secondo noi, è stato fatto in modo non consono. Intanto, i pareri che sono stati chiesti alle amministrazioni locali sono stati pareri tecnici e non politici, perché comunque non sono arrivati al vaglio delle commissioni della giunta e del consiglio. In più, per come è strutturata, l'autostrada passerà a 30 metri dalle case, è un'autostrada soprelevata di circa venti metri ed esproprierà talune abitazioni, ledendo interessi terzi dei cittadini".

Commissione Ambiente Roma Capitale. Per quanto riguarda i prossimi appuntamenti, Alunni ricorda come “domani ci sarà un incontro importante, in Commissione Ambiente. Il Presidente De Priamo in un precedente appuntamento, dichiarandosi preoccupato, aveva detto di aspettare il parere del Municipio. Una volta ricevuto, lo avrebbe fatto proprio”. Adesso il Municipio si è espresso, pertanto “l’iter dovrebbe esser quello di metterlo al servizio del consiglio che, tramite i capigruppo, lo voterà come ordine del giorno. Potrebbe passare del tempo, tuttavia, prima che lo si discuta” , a meno che i consiglieri non spingano in senso contrario.
 

I pareri dei ministeri ed il pronunciamento del CIPE. “Attendiamo, poi, di sapere quale sarà il pronunciamento del CIPE, atteso per il 3 agosto – prosegue Alunni -  In questo momento, dopo la conferenza dei servizi, sono cambiate le carte in tavola. Il Ministero dell’Ambiente, che non si era ancora espresso, dopo la trafila che ha previsto il passaggio al Dipartimento IV, e da lì alle tre sovrintendenze, archeologica, monumentale e ambientale, ha deciso. Ed esprimerà un parere positivo alla realizzazione dell’opera. Stessa cosa ha fatto il Ministero dei Beni Culturali, in un primo momento dichiaratosi contrario. Anche se poi, entrambe, hanno prodotto pagine e pagine di prescrizioni. Ma alla fine conta il parere - riconosce Alunni – è rimasto  fuori della partita solo la Riserva del Litorale Romano, i cui uffici ancora non si sono espressi. Comunque, per quanto riguarda il pronunciamento del CIPE sulla bretella, siamo pessimisti. Ma abbiamo già pronto il ricorso, da farsi entro 60 giorni dalla presentazione sul BUR".


Le preoccupazioni del Vice Sindaco. E la stessa sensazione sembra esser condivisa dal Vice Sindaco Sveva Belviso che, premettendo d’esser “particolarmente  preoccupata per l'impatto sulla mobilita cittadina - conclude  ricordando come- noi chiediamo di sospendere l'approvazione del Cipe e di rivedere anche con i comitati di quartiere e, politicamente, con i consigli, il progetto". Ricordiamo,doverosamente, come nessun parere politico, ad oggi, sia mai stato espresso da Roma Capitale. Nonostante la presa di posizione, chiara e smarcante, del Vice Sindaco.

Ormai siano entrati nei tempi supplementari di questa durissima partita. Vediamo se sarà possibile portarla ai calci di rigore.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento