EurToday

Tor de’ Cenci: sulla bretella riprende la mobilitazione dei cittadini

Un corteo, aperto con lo striscione "La devastazione NON PASSERA'!", per protestare contro l'approvazione della Bretella Tor de' Cenci A-12, e per continuare a chiedere una metropolitana leggera

Dopo la pausa estiva, vissuta all’insegna della frustrante approvazione del CIPE del progetto relativo alla Bretella, i cittadini di Tor de’ Cenci, Spinaceto, Vitinia e Torrino Mezzocammino scendono nuovamente in campo.

IL CORTEO CONTRO LA BRETELLA. Questa volta, l’occasione è data dall’organizzazione di un corteo, promosso dal Comitato No Corridoio. "La devastazione NON PASSERA'!,  sarà questo lo striscione di apertura del Corteo di protesta e di proposta che il Comitato No Corridoio Roma-Latina per la metropolitana Leggera organizzerà il 13 Ottobre 2012 con partenza alle ore 9,30 da Tor de Cenci  e arrivo a Torrino Mezzocammino” fa sapere Gualtiero Alunni, portavoce del movimento.

L'IMPATTO DELLA BRETELLA.“I devastatori come Passera, Polverini, Alemanno spalleggiati da Impregilo-Salini, in maniera irresponsabile hanno fatto approvare al CIPE del 3 Agosto 2012 il tratto A12-Tor de Cenci dall'impattante percorso – ricorda Alunni - costituito da viadotti, gallerie, ponte sul fiume Tevere lungo 1.500 mt e alto 25mt. Purtroppo non sono bastate le centinaia di firme in calce alla petizione popolare e le altrettante lettere mandate on line al Sindaco di Roma, Alemanno; e non è stata sufficiente neppure la ferma opposizione delle comunità locali espressa con partecipatissime assemblee nelle parrocchie e nella manifestazione del 20 Giugno 2012, sotto il Ministero delle Infrastrutture”.

RIPARTE LA MOBILITAZIONE. Nonostante l’impegno messo in campo da alcuni residenti, il tentativo di informare dal basso, il tempo ed il denaro spesi, nonostante tutto, il CIPE ha approvato il progetto, ed adesso si aprono le strade dei vari ricorsi. “Oggi siamo costretti a rilanciare la mobilitazione contro questa opera inutile che spaccherà quattro quartieri con una "camionabile" mostruosa d'asfalto e cemento – ricorda  Alunni - inquinante sia a livello acustico  che atmosferico. La nostra lotta ed ecoresistenza continua con altre forme come il presidio permanente su un'area interessata dal percorso dell'autostrada” ma anche attraverso l’organizzazione di questo corteo, finalizzato a chiedere anche il recepimento delle “nostre proposte alternative – spiega sempre il portavoce del Comitato No Corridoio -come l'adeguamento in sicurezza di tutta la V. Pontina e la metropolitana leggera Roma-Pomezia-Ardea. Chiediamo pertanto la partecipazione e la solidarietà di tutti i cittadini, le Associazioni, i Comitati, i Partiti e i Sindacati dell'area romana, pontina e non solo”.

L’appuntamento per la manifestazione, di cui  il Comitato ha ottenuto l’autorizzazione in questura, è in piazza Bertani, a Tor de’ Cenci alle ore 9.30 di sabato 13.  
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento