EurToday

Bretella: la Commissione Ambiente solidale con i residenti

Crescono le adesioni di quanti, a vari livelli istituzionali, criticano la realizzazione della bretella. Ed intanto il Presidente della Commissione Ambiente ammette "sulla bretella non ci avevano informati"

Prosegue incessante il lavorio del Comitato No Corridoio.

Gli appuntamenti del Movimento. Se da una parte salta l’audizione che in mattinata si doveva tenere in Commissione Ambiente del Comune “annullata per la convocazione del Consiglio, ma  se non ci saranno problemi – fa sapere Gualtiero Alunni - dovremmo essere riconvocati per il prossimo martedi” , non si perde tempo. E per domani l’appuntamento, convocato alle 21 presso l’Unione Inquilini di Spinaceto,in  viale Caduti della Guerra di Liberazione 268, resta confermato.

Nuove adesioni. Nel frattempo arrivano anche altre adesioni, tra quanti si esprimono negativamente sull'opera. Tra queste vanno registrate  quella del Vice Sindaco Sveva Belviso, finora assente nel dibattito  e del Consigliere SEL Filiberto Zaratti.  “ A questo proposito – dichiara coraggiosamente Alunni, portavoce del Comitato No Corridoio – invitiamo tutti gli attori istituzionali ed i partiti, a non limitarsi a mere dichiarazioni, ma a fare atti forti, visibili e conseguenti per bloccare l’autostrada a pedaggio”.


Ascoltare i comitati. Intanto si è espresso anche Andrea De Priamo, Presidente della Commissione Ambiente di Roma Capitale.  “Io ho pensato che fosse giusto, d’intesa con molti colleghi sia di maggioranza che di opposizione che fan parte della Commissione Ambiente, di ascoltare i comitati di zona – riconosce De Priamo - Partiamo dalla consapevolezza che si sta parlando di una grande opera, che si inserisce addirittura in una infrastruttura di livello nazionale, quindi è chiaro che ci troviamo in una fase anche molto avanzata di progettazione, tuttavia sembrano emergere forti preoccupazioni nell’attuale tracciato, soprattutto per il passaggio molto  a ridosso delle abitazioni di Tor de’ Cenci, Tre Pini, Mezzocammino ed in parte Vitinia”.

Mancato coinvolgimento di Roma Capitale. E sul coinvolgimento istituzionale, per un’opera d’importanza nazionale, l’onorevole De PRiamo è molto schietto “la parte politica di Roma Capitale è stata poco coinvolta – dichiara, lasciando intendere che invece lo siano stati i tecnici dei vari Dipartimenti - Io come Presidente della Commissione Ambiente mi sono dovuto attivare personalmente, ma non mi è stato inviato alcun tipo di valutazione rispetto a questo’opera. Adesso, nei limiti delle nostre competenze, cerchiamo di far sentire quelle che possono essere anche degli interventi migliorativi.  Al di là della posizione rigida di partenza di molti comitati – conclude l’intervista De Priamo -  noi abbiamo una posizione sicuramente di confronto, però vogliamo evitare che un’opera come la bretella, sia pure importante, possa diventare un problema per alcuni quartieri che ne sono effettivamente molto colpiti e poi anche per l’aspetto paesaggistico”.



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento