EurToday

Spinaceto: del degrado di via Formato è responsabile il Comune

Un rimpallo di competenze tra Dipartimenti, una ditta incaricata dal Comune che non effettua la manutenzione ed un Municipio senza bilancio,impediscono la sistemazione di via Formato

Ce l’abbiamo messa tutta, per capire cosa ci fosse dietro l’incuria d’una delle aree più degradate di Spinaceto. In un quartiere che di certo già non brilla per decoro, via Formato e le sue aree verdi, forse rappresentano la punta di un iceberg profondissimo.

LA PROPRIETA' DELL'AREA DEGRADATA. Chiarito quale sia l’istituzione proprietaria di giardini e parcheggi che, per ammissione del Dipartimento III è di Roma Capitale, non é dell’Ater, come il suo Presidente Bruno Prestagiovanni aveva subito riconosciuto. E considerato che, a distanza di qualche mese dalla prima segnalazione, le cose non sono migliorate, siamo andati a parlarne con il Presidente del Consiglio Municipale Marco Cacciotti.

I COMPITI DEL MUNICIPIO. “Conosco bene la zona, sono andato diverse volte a farvi dei sopralluogi – ammette  Cacciotti– e negli anni passati siamo riusciti ad eseguire anche alcuni interventi. Sia l’anno scorso, che quello precedente, abbiamo provveduto allo sfalcio dell’erba, che era molto altra. Abbiamo supplito a responsabilità non nostre, ma quest’anno, poiché non è stato ancora approvato il bilancio comunale, non possiamo sostenere alcuna spesa”.

LO SCARICA BARILE DI ROMA CAPITALE. Che ci siano responsabilità nell’assenza di manutenzione dell’area, è un dato di fatto. E lo stesso Presidente del Consiglio Municipale non vuole nasconderle. A partire da un fastidioso scarica barile che si sta verificando in Campidoglio. “A seguito del mio ultimo sopralluogo, avvenuto a maggio, ho scattato delle foto che poi ho girato al nostro ufficio tecnico – riconosce Cacciotti – poi abbiamo mandato delle segnalazioni al Dipartimento III che si occupa del Patrimonio. Mi hanno risposto il 20 agosto e tornando dalle ferie ho trovato questa lettera – che gentilmente ci fa leggere – con la quale girano le nostre richieste, dal Dipartimento Patrimonio al Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde. C’è un rimpallo tra un Dipartimento e l’altro” ammette Cacciotti.

IL RUOLO DELLA ROMEO. Ma allora, è impossibile ripristinare il decoro nell’area, sostituire le panchine sradicate da decenni, piastrellare nuovamente la pista da pattinaggio, sistemare il campetto da basket? A questa domanda, la risposta non verbale del Presidente Municipale è quanto di più eloquente. Traduciamola con un no. Eppure, un secondo prima di far cadere nello sconforto decine di famiglie che pur pagando regolarmente l’affitto, non possono usufruire d’una normale gestione degli arredi e delle aree verdi, arriva una considerazione importante. “La proprietà è del Comune, non della Romeo, di cui si avvalgono per la manutenzione del fabbricato e non delle aree verdi per le quali, stando a quello che ci dicono, non è la Romeo ad esserne responsabile - riprende Cacciotti - Ma poiché non lo è neppure il Servizio Giardini, che si occupa di aree pubbliche e non di giardini pertinenziali” allora resta da chiedersi, chi è il responsabile di questo degrado? “ secondo me la Romeo, oltre che dei fabbricati, è responsabile delle opere di manutenzione ordinaria” chiarisce Cacciotti.

MANUTENZIONE ORDINARIA O STRORDINARIA? Adesso resta da comprendere se, la ricostruzione di un campo da basket, del riposizionamento di nuove panchine, del piastrellamento e della recenzione di una pista di pattinaggio, oltre che della sistemazione di lampioni arrugginiti, spenti è cadenti, sia da considerare un’opera di manutenzione ordinaria. Se non lo è, e non vediamo proprio come possa esserlo, la responsabilità è del Comune di Roma. E prima o poi ci spiegheranno, questo è il nostro augurio, se la competenza sia effettivamente del Dipartimento Patrimonio o piuttosto del Dipartimento Ambiente. Nel frattempo, non resta che accettare l'inevitabile degrado, come una sorta di castigo divino.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Manifestazione dei pensionati e sit-in dei pendolari: sabato attese oltre 20mila persone a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento