EurToday

Fonte Laurentina, CdQ: “9mila abitanti sono in balia dei disservizi di AMA”

Il Presidente del CdQ scrive un'accorata lettera, corredata dall'elenco delle strade nei cui condomini non è stata effettuata la raccolta porta a porta

Solo in via Pia Nalli si contano 11 condomini dove la situazione versa in uno stato critico. Seguono altre strade come via Amaldi, via Bruno da Finetti, via Maggi, via Lombardo Radice o ancora via Beniamino Segre. Sembra un bollettino di guerra, ed invece è solo l’elenco delle strade per le quali il CdQ chiede aiuto. Aiuto per fare cosa? Semplice. Una corretta raccolta dei rifiuti.

IL DISSERVIZIO DI FINE ANNO - “Scusate signori, cosa volete che facciamo – si chiede il Presidente del CdQ Alessandro Recine – Il servizio deve essere assicurato, feste comprese!! Chiamasi danno per mancata raccolta dei rifiuti urbani”. Un comportamento che, abbiamo verificato, può essere sanzionato anche da un giudice amministrativo per l’omissione di provvedimenti utili per prevenire impedire e rimuovere l’abbandono dei rifiuti nelle strade.

AMA NON RISPONDE - “Qui a Fonte Laurentina la Raccolta Differenziata è stata avviata il 15 luglio 2013  - ricorda Recine - ma operativamente  è partita dal mese di novembre 2013. Molte segnalazioni sono state fatte dai diversi cittadini nei giorni passati e ancora oggi, ma la situazione diventa critica”. Anche perchè il rischio è che, social network a parte, queste segnalazioni non arrivino a chi di dovere. “ Non risponde nessuno ad AMA al numero 800.867035 o allo 0651693229” osserva il Presidente del Comitato di Quartiere. Nel primo caso abbiamo verificato che il numero verde è operativo solo dal lunedì al giovedì nelle fasce orarie 8-17, mentre il venerdì si limita il servizio alle ore 14.

IN OSTAGGIO DI AMA - “Così facendo – conclude il Presidente Recine - ci costringete a portarla in altri quartieri, dove non è stata avviata la Raccolta Differenziata porta a porta, come ad esempio il più vicino quartiere Laurentino 38. Attendiamo un pronto e risolutivo intervento, perché 9.000 abitanti non possono dipendere dai disservizi di AMA”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • si e' risposto da solo..il problema rifiuti non e' solo dato dal personale ama! ma da una voluta arretratezza del nostro paese. facile dire:" il personale sta sempre al bar"..attaccare il prossimo e levarsi ogni civile responsabilita '..!

    • Si brava arretratezza del paese....concordo ma tutti noi cittadini paghiamo il personale x vedere quello che vedi in giro o se nn riesci proprio a vederlo qui hanno postato molte foto di varie zone con mondezza in esubero...ma tu evidentemente sei ammanicata con qualcuno per prendere le difese del personale Ama che nell esercizio delle sue funzioni,non fa altro che bivaccare nei bar e questo me lo devi concedere perché tutti i cittadini di tutte le zone di Roma se ne sono accorti mentre tu evidentemente passi troppo tempo a sognare o su internet bye

  • finalmente questo disagio ci obbliga a renderci conto che tutto cio' che buttiamo in qualche maniera va eliminato....come?? con le tecnologie che adopera il resto del mondo civilizzato traendoguadagni dallo smaltimento e reciclaggio dei rifiuti??nooooooo a noi che importa sapere che fine fa la nostra spazzatura..noi siamo italiani..abbiamo le discariche e i papponi che risolvono il problema!

    • Se mi fai sapere qui a Roma dove sono le tecnologie che ci sono in altri paesi perché io nn le vedo...forse nei tuoi sogni...io vedo secchioni vecchi e arrugginiti di ferro e basta mentre nelle zone in cassonetti nuovi...e in una zona dell eur cassonetto che va sottoterra cm tutti i paesi europei.Giulia nn bisogna passare le giornate sul cuscino a sognare ma vedere ciò che è reale e ti invito a farlo

    • Le tecnologie che ha il resto del mondo ha anche personale lavorativo che fa il suo lavoro come ovviamente gente civile che ne differenzia la raccolta,ma qui a Roma non so se magari se ne accorta o vive solo di shopping,non si riesce a svuotare i secchi della mondezza normalmente se poi ci mettiamo i Rom che la buttano fuori cosa che non succede in altri paesi civili perché semplicemente non ci sono,magari allora si otterrà l effetto di altri paesi! Esca ogni tanto dal suo shopping non prima di aver timbrato

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Termini: come una lite tra senza fissa dimora diventa un caso politico. Tre versioni e il giallo del crocifisso

  • Tor Sapienza

    Orti, boschi urbani e una Casa delle arti e dei mestieri: così rinascerà il Parco Giorgio De Chirico a Tor Sapienza

  • Cronaca

    Prati: molotov contro sede della Lega a Pasquetta. "Non ci faremo intimidire"

  • Politica

    Il debito di Roma mette alla prova il Governo: in consiglio dei ministri il decreto crescita, Lega e M5s divisi

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

  • Spari alla Marranella: tassista ferito alla mano con un colpo di pistola

  • Doveva laurearsi ma non era vero, studentessa in fuga rintracciata su un treno a Firenze

Torna su
RomaToday è in caricamento