EurToday

Filobus Tor Pagnotta: “L'ennesimo slittamento dei tempi di realizzazione del ponte è inaccettabile”

Alla notizia che il bando per la costruzione del ponte necessario alla prosecuzione del filobus, insorgono i consiglieri di maggioranza, mentre il PD chiede l'apertura ai bus della corsia centrale quasi ultimata

Era nell’aria, ma adesso è arrivata anche l’ufficializzazione. Il ponte sul GRA conoscerà ulteriori ritardi nella sua realizzazione.

I TEMPI E LE DIFFICOLTA’ - “Il Consorzio Tor Pagnotta 2 era già venuto in Commissione ed aveva esposto le proprie difficoltà rispetto agli espropri a Casal Fattoria – ci informa Giuseppe Contenta, capogruppo PD – ci vorranno 15/20 mesi per eseguire l’opera più altri 8, come ci aveva spiegato Roma Metropolitane, per il collaudo. Mi chiedo però cosa abbia fatto Roma Capitale per accelerare i tempi di realizzazione di quest’opera, che doveva essere già conclusa”.

ANCORA NESSUN BANDO - Alla notizia della mancata indizione del bando, hanno reagito anche i consiglieri di maggioranza “Malgrado gli impegni assunti dal Consorzio Tor Pagnotta Due in occasione della riunione del 28 Novembre scorso in cui comunicò che entro il 15 Gennaio sarebbe stata indetta la gara per l'affidamento dei lavori, oggi abbiamo appreso che la stessa non è ancora stata indetta - spiegano il Presidente del Consiglio Municipale Marco Cacciotti e Simone Sordini,Consigliere in quota Fratelli d’Italia - Sulla questione sono intervenuti gli uffici presposti del Dipartimento urbanistica di Roma Capitale richiamando il Consorzio al rispetto degli obblighi assunti con l'amministrazione comunale pena l'adozione dei conseguenti provvedimenti".

IL RISPETTO DEGLI IMPEGNI - "Riteniamo assolutamente inaccettabile questo continuo slittamento dei tempi di realizzazione dell'opera e soprattutto non è tollerabile dover assistere alla progressiva edificazione del quartiere mentre le opere pubbliche previste stentano ad essere realizzate – incalzano i due, che hanno partecipato alla riunione odierna della Commissione Lavori pubblici e Mobilità - Per questo motivo abbiamo sollecitato con forza il Consorzio ad adempiere ad i propri impegni nei confronti del Municipio e di Roma Capitale e allo stesso tempo riteniamo che i competenti uffici del Dipartimento Urbanistica debbano attentamente vigiliare  ed assumere i conseguenti provvedimenti. La Commissione - concludono il proprio comunicato Cacciotti e Sordini - tornerà a riunirsi sull'argomento a breve  e ci aspettiamo che nel frattempo il Consorzio Tor Pagnotta Due provveda finalmente all'indizione della gara e al rispetto degli impegni assunti".

I BUS ED IL CORRIDOIO -  Dal Partito Democratico, intanto, arriva una proposta del tutto nuova. “Siccome i lavori per il filobus, su via Laurentina, sono fermi e non ci sono operai al lavoro – ci spiega al telefono il Capogruppo Contenta- io propongo di completare gli ultimi lavori che sono rimasti da fare sulle corsie centrali  del corridoio e di farci passare i bus in sede protetta. Questo permetterebbe di agevolare la mobilità di quartieri più periferici, come Trigoria, sia dalla parte dell’impianto Dino Viola che in quello del Campus Bio Medico, ma anche di Torretta, Gutemberg, Colle dei Pini ed il Cimitero Laurentino”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Spunta uno scheletro durante gli scavi: l'ipotesi della Soprintendenza per la "mummia" di Piramide

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento