EurToday

Campo di Castel Romano: "Mille e duecento persone abbandonate a loro stesse"

Il Movimento 5 Stelle denuncia le condizioni di abbandono del "Villaggio attrezzato" di Castel Romano. Tra dispersione scolastica e assenza delle istituzioni, vivono 1200 persone, di cui un terzo sono minori

Secondo il M5S, l'approccio che il Campidoglio sta tenendo con il Campo di Castel Romano, è quello di buttare il bambino con l'acqua sporca: Non usano tante perifrasi i Consiglieri municipali per descrivere lo stato in cui versano 1200 persone "segregate su un terreno nella Riserva Naturale di Decima Malafede, immerse nei rifiuti e circondate da discariche di auto e copertoni".

LA DISPERSIONE SCOLASTICA - La situazione che i Consiglieri del Movimento Cinque Stelle denunciano, è allarmante: "il Campo, da qualche mese è totalmente fuori controllo, abbandonato". Una condizione di cui rischiano di restare vittime anche i più giovani rom e sinti che vi sono ospitati. "Per Castel Romano si è concluso un appalto da 200 mila di euro per 6 mesi tra Comune di Roma che Arci Solidarietà" ricordano Agnello e Mannarà. Questo appalto, oltre che lavorare sull'inclusione occupazionale, "prevedeva, tra i compiti per la scolarizzazione degli oltre 350 minori, proprio il contrasto alla dispersione scolastica rivolto a quei minori che sono a rischio abbandono". Ora, il punto è che, secondo il M5S, questa dispersione scolastica è ancora molto forte.  "I Dipartimenti di Roma Capitale non sanno che in realtà il bando interessa solo poche decine di ragazzi perché gran parte di essi non frequenta regolarmente la scuola – leggiamo sulla pagina del M5S Municipio IX - Quindi, l'Amministrazione comunale che paga le cooperative non controlla se effettivamente i ragazzi dai 6 ai 14 anni, a cui è riservato l'obbligo formativo, vadano effettivamente a scuola". 

LE CONSEGUENZE DELL'ABBANDONO - Dunque, dopo le vicende legate all'inchiesta Mondo di mezzo,  "ora che la magistratura ha svelato gli intrallazzi di Mafia Capitale e sono stati ridotti i fiumi di denaro pubblico diretti al cosiddetto 'villaggio attrezzato' di Castel Romano" le istituzioni, secondo i Cinque Stelle, lo avrebbero abbandonato,  "buttando il bambino con l'acqua sporca". Ma gli strali dei Pentastellati, non sono diretti soltanto a Roma Capitale. "Cos'è questo silenzio da parte del Presidente Santoro del IX Municipio?" chiedono i consiglieri Agnello e Mannarà. Il tema è sicuramente ampio anche perchè, come scrivono sulla pagina del M5S, aver "abbandonato 1200 persone al loro destino" rischia anche di ingenerare "ripercussioni sul territorio" che poi l'amministrazione è poi chiamata a governare. Un effetto domino, sul quale vale la pena non abbassare la guardia.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento