EurToday

Gli operai volanti di ediliziacrobatica all’opera sulla ‘Nuvola’ di Fuksas

È una squadra composta di 10 operai acrobati quella che da alcuni giorni è al lavoro per ultimare la Nuvola di Massimiliano Fuksas che, dopo diversi mesi di polemiche e ritardi, sta finalmente per vedere la luce.

Il team di lavoro dei tecnici specializzati di EdiliziAcrobatica, la prima azienda italiana ad avere reso possibili opere edili in esterna senza l'uso di ponteggi mediante la tecnica della doppia fune in sicurezza, nel corso dei prossimi mesi poggerà sullo scheletro della Nuvola 850 pannelli microforati in silicone che copriranno una superficie totale di quasi 14mila metri quadrati.

"Abbiamo iniziato pochi giorni fa, dopo il sopralluogo fatto lo scorso luglio per capire quale fosse la tecnica migliore, la più veloce e al contempo meno onerosa per la committenza, a lavorare sulla struttura - spiega Giorgio Liberatore, coordinatore del cantiere e referente per l'area Lazio di EdiliziAcrobatica® -. Il nostro obiettivo è di ultimare il rivestimento della Nuvola entro i primi mesi del prossimo anno, completando così di fatto l'opera concepita da Fuksas".

Al netto delle polemiche che negli ultimi mesi hanno accompagnato i lavori di realizzazione della Nuvola, la straordinaria e onirica installazione è giunta alla sua fase finale. Fase resa più veloce proprio grazie all'uso della tecnologia messa a punto da Riccardo Iovino, fondatore di EdiliziAcrobatica®, che, 21 anni fa, pensò di trasporre la metodologia di lavoro dei velisti e degli scalatori all'edilizia dando origine a un'azienda i cui tecnici sono ormai chiamati in tutto il Paese a prestare la propria opera anche in contesti di grande prestigio culturale quali appunto la Nuvola e, per citarne alcuni, il Lingotto di Torino, Ponte Vecchio a Firenze, il Foro Romano e la cupola della Basilica di San Vittore a Verbania.

"Un'ulteriore conferma di come la nostra tecnica innovativa possa essere messa al servizio delle grandi opere pubbliche, con innumerevoli vantaggi sicuramente in termini economici ma soprattutto in termini di efficienza" - conclude Vincenzo Polimeni, Direttore Commerciale di EdiliziAcrobatica®

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Manifestazione dei pensionati e sit-in dei pendolari: sabato attese oltre 20mila persone a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento