EurToday

Spinaceto: sul Tellene si valuta la richiesta di revocarne la concessione

Una proposta di risoluzione, votata dalla Commissione Sport, oggi in discussione in Giunta, prevede la revoca della concessione,l'indizione di un nuovo bando e la demolizione dei manufatti non autorizzati

Si sono registrati degli sviluppi,nel corso di questi ultimi giorni, sulla vicenda legata all’impianto sportivo Tellene, in zona Spinaceto.

COMMISSIONE SPORT. Lunedì 12 novembre, infatti, in Commissione Sport, si è tornato ad affrontare l’argomento che, nella giornata di oggi, è stato anche preso in carico dalla Giunta Municipale. “Alla luce della documentazione emersa – ci fa sapere il Presidente della Commissione Sport e Patrimonio, Pietrangelo Massaro (Pdl) – lunedì abbiamo presentato una proposta di Risoluzione, votata dal Pdl e dall’Udc, non dal Pd i cui consiglieri, insieme a quelli del gruppo misto rappresentati da Vecchio,  al momento del voto hanno lasciato la Commissione”.

LA DEMOLIZIONE. “La proposta di Risoluzione, la più lunga che abbia scritto in questi 4 anni – commenta sempre Massaro – invita il Presidente del Municipio ad attivarsi presso gli uffici competenti affinché vengano assunti tutti gli atti finalizzati a ripristinare lo stato dei luoghi, attuando provvedimenti emessi dagli competenti uffici del Municipio – spiega Massaro, leggendo il documento – mediante la demolizione, ai sensi dell’Art. 35 D.P.R. 380/01, delle opere realizzate senza titolo autorizzativo, assicurando così gli standard di sicurezza dell’impianto sportivo in questione”.

LE AUTORIZZAZIONI MANCANTI. Questo prima aspetto, inerisce una questione particolare che è emersa nel corso di questi giorni. A quanto pare, stando agli atti oggi al vaglio della Giunta, ci sarebbero state una serie di irregolarità, date da “la chiusura senza titoli autorizzativi di un manufatto – riprende a leggere il documento Massaro - dentro il quale è stato realizzato una palestra di 200mq; la costruzione di una copertura che avrebbe dovuto avere un carattere temporaneo, come previsto,  dall’ 1/11/2008 al 30/04/2009 e che non è stata rimossa alla scadenza dell’autorizzazione; la costruzione senza titoli autorizzativi di una piscina prefabbricata smontabile e per uso temporaneo, rimossa solo successivamente agli accertamenti degli uffici preposti e alla diffida inoltrata dal Dipartimento Sport”.

LE IRREGOLARITA' ACCERTATE. La chiusura di un manufatto, la copertura temporanea di una palestra, la realizzazione di una piscina prefabbricata. Sono tre, dunque, le irregolarità accertate dalla Commissione Sport, che si sommano alle altre due, una citata nella prima bozza della risoluzione, non arrivata però in Giunta: l’espressione di un parere favorevole da parte di un organo politico nell’ambito della Conferenza dei Servizi del 18 gennaio 2008” imputabile al Consigliere Enzo Del Poggetto (PD). L'altra relativa al “mancato pagamento dei canoni di concessione accertati per un importo complessivo di circa 18mila euro, per il periodo compreso tra il 19/11/2005 ed il 30/11/2011”.

LA RIASSEGNAZIONE DELL'IMPIANTO. Tenuto conto di tutte queste “irregolarità”, curiosamente emerse soltanto adesso, la Commissione risolve di “impegnare il Presidente del Municipio – leggiamo dalla proposta di Risoluzione – ad attivarsi presso gli uffici competenti” per ripristinare lo stato dei luoghi mediante la demolizione delle opere realizzate senza titolo autorizzativo; di procedere alla revoca della concessione alla S.S.D. Tellene, “ricorrendone, sulla base della documentazione acquisita, i presupposti”; ed infine ad “attivare le procedure necessarie all’indizione di un nuovo bando pubblico per la concessione dell’impianto sportivo in oggetto”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento