EurToday

Tor de' Cenci: nell'ex baraccopoli arriva "l'Ama di Municipio"

Per il 2019 arriva un'isola ecologica dotata di uffici per il rapporto con il pubblico e di un deposito per i mezzi Ama. Antonini: "Sarà raggiungibile dal quartiere, senza passare dalla Pontina"

Nella foto l'isola ecologica di Mostacciano

Doveva essere pronta già da un anno. Invece i lavori per realizzare un'isola ecologica a Tor de' Cenci, non partiranno prima del 2019. E' infatti stata convocata solo il 27 settembre la Conferenza dei Servizi che, verosimilmente, si concluderà entro il 28 dicembre.

L'iter amministrativo

"Si è scelta la modalità asincrona ed ora stiamo nella fase in cui, i tanti soggetti coinvolti, dalla Città Metropolitana all'Arpa, dovranno esprimere eventuali osservazioni. Se non ce ne saranno, e non credo che ce ne siano vista la lunga gestazione del progetto, per l'inizio del 2019 potrebbero finalmente partire i lavori" promette Marco Antonini, l'assessore all'ambiente ed ai rifiuti del Municipio IX.

L'Ama di Municipio

All'interno dell'ex campo nomadi di Tor de' Cenci, ora utilizzato come deposito di cassonetti, troverà spazio un centro per raccogliere le segnalazioni degli utenti Ama. "Verranno costruiti dei casaletti bassi e lunghi, in linea con gli edifici della campagna romana. Lì troverano spazi gli uffici per il rapporto con il pubblico – spiega Antonini – è la cosiddetta "Ama di municipio". In tal modo i residenti, se ne avranno bisogno, non dovranno raggiungere il centro di Roma per interfacciarsi con la municipalizzata. Al riguardo segnalo che, come avevamo richiesto, sarà realizzato uno svincolo per consentire l'accesso direttamente dal quartiere, senza passare dalla Pontina".

L'isola ecologica dietro il boschetto

Dalla strada l'area che un tempo ospitava una delle prime "baraccopoli istituzionali" di Roma, non sarà  immediatamente distringuibile. "Nel progetto esecutivo è prevista una fascia alberata che servirà a schermare dalle luci, dagli odori e dalle polveri presenti nell'isola ecologica che sarà realizzata sempre lì". Quattro filari di alberi per mitigare l'impatto visivo ed odorigeno. Simuleranno un bosco anche perchè non dobbiamo dimenticare che il sito si trova sempre all'interno della Riserva di Decima Malafede".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli altri servizi presenti

Oltre agli uffici aperti al pubblico ed all'isola ecologica in tutto equipaggiata come le altre presenti a Mostacciano ed a Tor Pagnotta, il sito ospiterà anche i mezzi di Ama attualmente dislocati in via Renzini, a Spinaceto. "Il progetto prevede anche un centro di recupero e riutilizzo dei materiali" avverte Antonini. Allungando la vita di un prodotto, si riducono così gli sprechi. Una bella trovata che aumenta però il rammarico per l'unica cosa che, in questo progetto, si è finora allungata: l'attesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento