EurToday

Fonte Laurentina, un albero per Fakhra Younas: "Simbolo d'emancipazione femminile"

Piantato un albero di melangolo in un giardino di Fonte Laurentina per ricordare Fakhra Younas, la donna pakistana sfigurata con l'acido. "La sua testimonianza contro la violenza è stata preziosa"

Foto di Paola Vaccari

Fakhra Younas, ha dovuto lottare tutta la vita con la sofferenza. Il suo viso, sfigurato dall'acido,  portava i segni di una violenza efferata. La sua voce, i suoi scritti, erano il megafono di quel dolore. Nessuno a Fonte Laurentina ha dimenticato Fakhra Younas. E l'albero  di melangolo che oggi è stato piantato in via Segre, dove viveva con il figlio, ne  costituiscono la dimostrazione.

SIMBOLO DELL'EMANCIPAZIONE FEMMINILE - "Abbiamo sentito il dovere di ricordare il sacrificio di questa giovane madre pakistana e promessa della danza che si è suicidata lanciandosi da una finestra del residence comunale dove era ospitata, qui a Fonte Laurentina" ha ricordato il Presidente Andrea Santoro. " Fakhra rappresenta un esempio, un simbolo dell'emancipazione femminile. La testimonianza del suo impegno in favore dei diritti, portato avanti con enorme forza e nonostante il calvario delle cure mediche alle quali Fakhra dovette sottoporsi, deve essere uno sprone per le Istituzioni affinché raccolgano l'eredità e ne proseguano la battaglia contro ogni violenza e per il raggiungimento della parità di genere in tutte le culture".

L'ALBERO DI MELANGOLO - Alla cerimonia ha partecipato anche l'Assessore all'ambiente Alessio Stazi, la Presidente della Consulta femminile Paola Vaccari e la Consigliera Sonia Cardillo. C'erano anche i residenti di Fonte Laurentina. Sono stati loro a scegliere la pianta più adatta. "Il melangolo, perchè è un albero solare – ci ha spiegato Maurizio Romano – da cui si ricavano oli essenziali che leniscono anche la depressione". Il male di cui soffriva Fakhra. Alla cerimonia ha partecipato anche suo figlio Nouman.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

Torna su
RomaToday è in caricamento