EurToday

Laurentino, mai ripristinate le linee soppresse con l'arrivo del filobus: "Siamo rimasti isolati"

Il corridoio della mobilità ha comportato troppi cambiamenti nel trasporto pubblico. Filipponi (CdQ Laurentino): "Non abbiamo più collegamenti con scuole e servizi pubblici"

Isolati da scuole e servizi sanitari. Da sei mesi i residenti del Laurentino Fonte Ostiense continuano a lamentare gli stessi disagi. Sono iniziati con l'entrata in funzione del filobus. La sua attivazione, infatti, ha comportato significative modifiche ed alcuni sostanziali tagli alle linee di trasporto pubblico su gomma.

Le richieste ignorate

"Lo abbiamo segnalato nel corso delle nostre assemblee pubbliche ed anche in tutte le commissioni mobilità cui abbiamo preso parte. Purtroppo però il Municipio IX si sta mostrando sordo alle richieste delle nostra comunità"  ha fatto notare Maurizio Filipponi, portavoce del Consiglio di Quartiere Laurentino Fonte Ostiense.

Il mancato coinvolgimento

Uno dei quadranti più popolosi, del periferico municipio romano, da centottanta giorni fa i conti con modifiche stabilite senza nessuna forma di condivisione. Un problema, quest'ultimo, che era stato ampiamente segnalato anche prima dell'entartata in funzione del filobus. "Non abbiamo più un collegamento diretto con l'ospedale Sant'Eugenio, con lo studio medico ed i laboratori di analisi di via Cesare Pavese. Sono venuti meno anche i collegamenti con le scuole di via Morandini dove sono presenti - ha ricordato il portavoce del Consiglio di Quartiere - ben tre licei, un istituto tecnico ed un istituto professionale". 

Quartieri isolati

La proposta di moficare il percorso effettuato dalla linea 772 non è stata presa in considerazione. Stesso destino per la richiesta di aumentare le corse della linea 779. "Nella commissione Mobilità che si è svolta in Municipio prima di Natale - ha sottolineato Filipponi - abbiamo ribadito l'esigenza di rivedere i cambiamenti introdotti. Laurentino e Ferratella, con queste modifiche, restano isolate".

Proteste per la soppressione dello 044

Il cambiamento promesso

La situazione segnalata dal Consiglio di Quartiere, stride con gli annunci fatti dal Campidoglio in occasione dell'entrata in funzione del corridoio del filobus. Per l'allora assessora Meleo "Abbiamo dato ai cittadini un servizio in più per dotare Roma di infrastrutture indispensabili a migliorare il trasporto pubblico locale. Con il corridoio della mobilità  siamo certi che cambierà la viabilità di un intero quadrante” aveva asserito l'assessora capitolina.

Il peggioramento

Il cambiamento in effetti c'è stato. Ma il giudizio di chi abita sulla via Ardeatina o nei quartieri sorti dopo il cimitero Laurentino, è lapidario. Ed è lo stesso di chi vive al Laurentino Fonte Ostiense. In assenza dei correttivi richiesti, era meglio il servizio offerto in precedenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento