EurToday

Laurentino, polpette alla stricnina: morti tre gatti

L'Aidaa ha posto una taglia di 5.000 euro che verrà riconosciuta a chi sarà in grado di fornire informazioni precise che permettano di trovare e denunciare l'assassino dei gatti

Da inizio novembre qualcuno sparge bocconi e polpette avvelenate alla stricnina nella zona dell'Eur. Le polpette avvelenate hanno provato la morte di tre gatti.

L'Aidaa ha deciso di lanciare l'allarme e di mettere un taglia di 5000 euro. "Fermare il pazzo che da inizio novembre sparge bocconi e polpette avvelenate che hanno portato nei giorni scorsi alla morte per avvelenamento da stricnina tre gatti di proprietà all'interno del condominio di via M. Marilyn a Roma.

Questo è il motivo per il quale Aidaa ha posto una taglia di 5.000 euro che verrà riconosciuta a chi sarà in grado di fornire informazioni precise che permettano di trovare e denunciare l'assassino dei gatti".
 

"I gatti sono morti avvelenati all'interno dello spazio condominiale nel periodo compreso tra il 4 ed il 6 di novembre scorso - prosegue il comunicato - Successivamente i proprietari dei mici hanno fatto fare l'autopsia ai cadaveri dei tre gatti presso un pronto soccorso veterinario di Roma da dove è risultato che i mici sono stati uccisi attraverso bocconi avvelenati con la stricnina, veleno potentissimo che in passato veniva utilizzato anche per la derattizzazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: tram, bus e metro a rischio lunedì 24 febbraio. Orari e fasce di garanzie

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Roma-Lido, tre stazioni chiuse e tratta limitata per due weekend: attivi bus navetta

  • Lungotevere, si scontra con un'auto e perde controllo dello scooter: così è morto l'antiquario di Prati

Torna su
RomaToday è in caricamento