EurToday

"Senza luce da 6 mesi": in un palazzo Ater ci sono 35 famiglie al buio

Scale senza illuminazione da maggio

C'è una torre che è rimasta senza luce. Succede al Laurentino Fonte Ostiense, in via Paolo Buzzi. Gli inquilini di un palazzone Ater di quindici piani, da mesi fanno i conti con un inspiegabile guasto. Inspiegabile perchè, nonostante le reiterate segnalazioni all'azienda, il disagio continua a protrarsi.

Senza luce da maggio

"Abbiamo contattato sia Acea che Ater, senza però riuscire a risolvere un problema che persiste dallo scorso maggio" spiega una residente. Fortunatamente "l'ascensore funziona ed anche la lampadina che è al suo interno resta accesa". Salirvi, rappresenta l'unica possibilità per quanti devono imboccare la rampa di scale al mattino presto o dopo l'imbrunire. 

L'ora legale peggiora il quadro

"Se l'ascensore si guasta è un problema". Il linoleum delle scale è infatti consumato ed in alcuni punti risulta addirittura strappato. Bisogna quindi muoversi con prudenza, poichè senza luce, la salita come la discesa rischiano di risultare davvero problematiche.  Soprattutto per le persone più anziane e per quelle con problemi di deambulazione.  Il passaggio all'ora legale, ha ulteriormente aggravato la situazione. Scampato il pericolo di restare senza riscaldamenti fino al primo dicembre, le trentacinque famiglie che abitano nella  "torre", chiedono all'Ater di Roma d'intervenire. Ne vale dell'incolumità di centinaia di cittadini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento