EurToday

Laurentino, all'Elsa Morante niente cinema all'aperto. "Che fine hanno fatto le proiezioni?"

L'Arena Estiva non è stata attivata all'interno del Centro Culturale del Laurentino, come previsto anche nelle comunicazioni ufficiali del Comune. Filipponi (CdQ): "Doveva partire il 1° luglio ma non abbiamo visto neppure un film"

Un anno fa il Centro Culturale Elsa Morante ha riaperto i battenti. Grazie alla gestione delle Biblioteche di Roma,  dopo una sofferta attesa, gli spazi ed i servizi offerti dalla struttura sono tornati a disposizione della cittadinanza. Tra questi però, non c'è il cinema all'aperto.

Il cinema in periferia

Sul sito di Roma capitale, il 4 luglio, è stato pubblicato un comunicato. "Quest' estate ancora più cinema su grande schermo in periferia" aveva annunciato il vicesindaco Luca Bergamo, commentando il bando che "promuove la visione collettiva del cinema, contrasta la pirateria, controbilancia la tendenza a fruire del piccolo schermo in privato". Insomma, porta tanti benefici alla collettività perchè, come lo stesso Bergamo ha riconosciuto, "il cinema all'aperto rappresenta un'occasione di incontro, di scambio, di partecipazione". Oppurtunità delle quali, per ora, non hanno fruito i cittadini che si affidavano al centro Elsa Morante.

Nessuna proiezione

Eppure, sul sito di Roma Capitale, per annunciare l'avvio del bando sull'Estate Romana, si era fatto proprio l'esempio del centro culturale del Laurentino. Con tanto di date, "dal 1° luglio al 1° settembre"  ed indicazione dell'associazione che avrebbe dovuto garantire il servizio. "E' passato più di un mese  ma fino ad oggi, in quell'arena,  non è stata proiettata neppure una pellicola – si lamenta Maurizio Filipponi, portavoce del CdQ Laurentino Fonte Ostiense – in passato però, quando l'iniziativa ha funzionato, è stato luglio il mese che ha fatto registrare la maggiore affluenza di pubblico. E questo dimostra che, al quartiere, è stato sottratto un servizio importante". 

La programmazione parte a ferragosto

L'avvio della rassegna cinematografica, in una delle periferie più popolose della città, non è quindi partita. Lo conferma anche il Municipio IX. "L'arena era stata risistemata in funzione del bando arene estive di Roma Capitale – ha dichiarato Carmela Lalli, assessora municipale alla Cultura -  c'è stato un vincitore che inizierà la programmazione dopo il 15 agosto". Dunque oltre un mese e mezzo più tardi rispetto a quanto era stato annunciato.

Nessuno ha informato i cittadini

Il ritardo, ha chiarito sempre l'assessora municipale, "è dovuto a questioni burocratico/amministrative che hanno riguardato l'associazione vincitrice del bando e Roma Capitale". A farne le spese però sono stati i residenti che hanno lamentato la mancanza del servizio. Inoltre, ha tenuto a sottolineare il portavoce del CdQ,  "i cittadini  non sono stati informati in nessun modo". Neppure dall'Ente di prossimità che, seppure non ha responsabilità diretta nella gestione del centro culturale, avrebbe potuto provare a comunicare almeno il cambio di programma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento