EurToday

Riserva Naturale Laurentino Acqua Acetosa, la Regione fa dietrofront: niente ampliamento

Bocciato per un solo voto l'allargamento della riserva presente tra via Laurentina e via Pontina. Contestata la scelta della Regione Lazio

L'attesa non è stata premiata. Dalla Regione Lazio è arrivata un'inaspettata doccia fredda per quei cittadini che auspicavano la trasformazione della Riserva Laurentino Acqua Acetosa. L'area rimane così com'è, poichè l'ampliamento non è passato. Unico caso tra quelli affrontati alla Pisana nella lunga notte tra lunedì 24 e martedì 25.

La doccia fredda

" Purtroppo, per un solo voto, non è passato l’ampliamento della Riserva Naturale del Laurentino-Acqua Acetosa – ha ricordato al margine della 'maratona' il consigliere democratico Eugenio Patanè che però ha promesso di "proseguire la nostra battaglia nel corso della legislatura". Potrebbe tuttavia non essere sufficiente perchè, già nelle legislature passate, la Regione Lazio aveva assunto l'impegno ad estendere il perimetro della riserva gestista da Roma Natura. Si parla di un ampliamento significativo che avrebbe portato il disastrato polmone verde situato a ridosso del Laurentino, dagli attuali 150 ettari a 250. 

La delusione dei cittadini

"Davvero incredibile, nella circostanza, il comportamento della Giunta regionale – osserva il gruppo Territorio e Ambiente, un network di associazioni e comitati presenti nel Municipio IX -  vale infatti la pena ricordare che, nella precedente legislatura, la giunta aveva   approvato per ben due volte il Piano di assetto a perimetro allargato della Riserva naturale del Laurentino Acqua Acetosa e che l’allora Commissione regionale ambiente aveva dato parere favorevole".

Il dietrofront della Regione

Al momento del voto ha pesato il parere contrario espresso dalla giunta Regionale ed in particolare dall'assessore all'Ambiente Massimiliano Valeriani.  Un parere a cui non è stata data motivazione e che, probabilmente, ha pesato sugli indecisi. A notte inoltrata infatti la proposta di amplimento è stata bocciata con 21 voti contrari. A favore si sono invece espressi 20 consiglieri mentre 2 sono state le astensioni.

L'impegno per la riqualificazione

"La battaglia per la salvaguardia dell’ambiente e della salute della popolazione non finisce certo qui"  hanno dichiarato le associazioni riunite nel Gruppo Territorio e Ambiente del Municipio IX. Si resta sempre in attesa di quel piano d'assetto che, da molti anni, è rimasto chiuso nei cassetti. Consentirebbe intanto di valorizzare una riserva fortemente degradata e frammentata, al cui interno sono presenti anche degli autodemolitori. Il cammino per rilanciare in polmone verde, compreso tra Decima, il Laurentino ed il Raccordo Anulare, resta in salita. Nonostante le aspettative e le promesse, la Riserva non riesce proprio a decollare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento