EurToday

Municipio IX, un'altra giornata a servizio ridotto: solo una scuola ha garantito il tempo pieno

Altra giornata di disagi, causati dall'assenza del personale della Multiservizi. I genitori questa volta sono stati informati. D'Innocenti (M5s): "Anche venerdì il servizio è garantito solo fino alle 13"

Una scuola del Municipio IX. Foto di repertorio

I disagi sono stati più contenuti. Giovedì 17 ottobre nessun bambino è stato rimandato a casa, com'era invece accaduto in 22 scuole su 42 nel giorno precedente. Ma dire che la situazione, nel Municipio IX, è tornata nei ranghi rischia di suonare come una presa in giro.

L'eccezione virtuosa

"Oggi solo la scuola d'infanzia Mimosa Birichina ha fatto il tempo pieno fino alle 17  - ha annunciato il presidente del Municipio IX Dario D'Innocenti - lì la persona di sorveglianza é un dipendente del Comune". Si continuano invece a registrare problemi per gli altri nidi e le scuole che, nel territorio municipale, hanno del personale assunto con la Multiservizi.

Nidi e scuole aperte fino alle 13

Nella giornata di giovedì 17 "è stata garantita l'apertura di nidi e scuole dell'infanzia fino alle 13" ha rimarcato il Minisindaco Pentastellato. Si tratta di 41 plessi su 42 totali. E lo stesso è previsto per venerdì 18, con "le linee del trasporto scolastico – si legge sul sito del Municipio XI – che funzioneranno soltanto per accompagnare i bambini diversamente abili". Infatti per tutti gli altri alunni, come segnalato anche dai lettori di Romatoday , per il secondo giorno consecutivo il servizio non è stato garantito. E non lo sarà neppure per il 17 ottobre.

Una giornata da dimenticare

Se si esclude il tema del trasporto scolastico, la giornata di giovedì 17 si è conclusa in maniera meno traumatica della precedente. Una situazione che, la neoassessora capitolina alla Scuola Veronica Mammì aveva definito "inaccettabile" in quanto "l'improvvisa interruzione dei servizi nei nidi e nelle scuole, senza peraltro far pervenire il dovuto avviso all'Amministrazione" era andata a gravare interamente sui bambini e le famiglie. Il ritorno alla normalità ancora è lontano. La differenza rispetto alla prima giornata di "sciopero bianco" è che, almeno, i genitori vengono informati sulle chiusure anticipate

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento