EurToday

Luneur: ancora tutto fermo, mentre la magistratura indaga

Aperto un fascicolo d'inchiesta su presunti abusi d'ufficio, mentre continuano a restare senza prospettive centinaia di famiglie di giostrai

La saga del Luneur continua. Nonostante l’assenza di novità, e forse proprio per questo, è il caso di tornare a parlarne.

UNA SITUAZIONE STAGNANTE. Le 160 famiglie di giostrai, che dal Luna Park traevano sostentamento, continuano ad esser lasciate all’oscuro sugli sviluppio che interessano l'area. Da tempo si parla d'una realizzazione, al suo interno, di un Family Park, che potrebbe dare un po’ di ossigeno, almeno ad una parte delle maestranze che vi operavano.  Contestualmente, la possibile apertura d'un parco giochi a Castel Romano, sempre nel territorio del XII Municipio, aveva creato un po’ di apprensione. In altri, un lumicino di speranza. Questo è il quadro generale sul quale, purtroppo, non siamo in grado di fornire ulteriori ragguagli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FASCICOLO D'INCHIESTA. Se ci sono delle novità da segnalare, attengono all’apertura di un fascicolo da parte della Procura, che starebbe indagando su presunti abusi d’ufficio. L’utilizzo dei condizionali, in questo caso più che in altri, si rende obbligatorio perché il titolare dell’indagine era il procuratore aggiunto Alberto Caperna, scomparso, presumibilmente per un infarto- la famiglia ha chiesto l’autopsia del cadavere- appena pochi giorni fa.

CINQUE ANNI DI RITARDO. Vedremo se dunque quest’indagine aiuterà a far luce su una vicenda che, da quando si sono spente le luci del Luna Park, oltre 5 anni fa, si è caratterizzata più per le ombre, le incertezze e l’angoscia di tanti lavoratori rimasti per strada, che per altro.
Nonostante il bando con il quale Eur SPA, proprietaria dell’area, avesse messo in gara il sito, prevedesse la consegna dei lavori entro 120 giorni, con una penale di  2 mila euro al giorno per eventuali ritardi. Era il 2007. Ancora oggi, purtroppo, le luci del Luneur rimangono spente e la ruota panoramica, simbolo del parco giochi, inesorabilmente ferma.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento