EurToday

Addio al Luneur? Al suo posto un “Family Park”

Ancora poche certezze sul futuro del parco giochi, mentre l'opposizione si prepara a riportare la vicenda all'attenzione del Parlamento. Il progetto del Family Park è ancora fermo

Lo abbiamo frequentato tutti. Per anni. E forse è questo il motivo per cui non si riesce a fare a meno di parlarne. E di rattristarsi per quello che sembra configuarsi come un destino ineludibile. Rimarrà chiuso il parco giochi più antico d’Italia?

Il finto taglio del nastro, cui hanno partecipato nel giorno dell’Immacolata tanti consiglieri municipali, ma anche regionali, come Fabio Nobile (Fed. Sin.) ed Enzo Foschi (Pd) non ha portato fortuna. Le giostre sono ancora ferme, ed il progetto di realizzare un “Family Park”, secondo le intenzioni tanto della proprietà, quell’Eur S.p.A. che si vorrebbe a regime dualistico, tanto di Cinecittà Enterteinment, che ne ha la gestione, ancora è fermo al palo.

Nel frattempo circa 150 famiglie di operai e giostrai, come spesso ricorda il loro portavoce Saverio Pedrazzini, rimangono in condizioni di precaria sospensione. Per non parlare, direttamente, di pluriennale disoccupazione.

E mentre all’interno del parco l’accesso è off limits, le domande frequenti e le rare indiscrezioni trapelate all’esterno, continuano ad alimentare la mestizia di quanti, nell’infanzia prima e durante l’adolescenza poi, hanno avuto il piacere di frequentarlo.
Sarà ancora possibile fare un giro sulla ruota panoramica, provare sulla propria pelle l’energia centrifuga del Rotor, scendere in picchiata dalle ripide vette delle montagne russe? Difficile.  

“Ad oggi sono stati effettuati tutti i passaggi tecnici con l’avvocatura, il Municipio e l’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, che garantiscono alla società le condizioni necessarie per presentare la richiesta di autorizzazione per l’inizio lavori” ci fa sapere il presidente del Municipio XII Pasquale Calzetta.

Per il territorio è sempre stato importante che l’area del Luneur mantenesse la sua vocazione di parco dei divertimenti – ribadisce il minisindaco - e la scelta di realizzare qui un parco destinato ai bambini della fascia di età 0-12 anni riesce a soddisfare questa esigenza”.

Family Park al posto del Luneur? A questo punto sembra veramente plausibile, anche se, “sulla vicenda del Luneur abbiamo interessato Veltroni  - ci spiega il capogruppo Pd del Municipio XII Giuseppe Contenta - poichè siamo intenzionati a presentare delle istanze in Parlamento, per rimetterlo all’ordine del giorno”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento