EurToday

Via della Grande Muraglia: i residenti scendono in piazza contro l’intervento edificatorio

Il CdQ Decima Torrino chiama a raccolta gli aderenti, preoccupati per la cantierizzazione su Via della Grande Muraglia: "Ci chiediamo se stanno rispettando le norme di sicurezza e gli standard edilizi"

La costruzione di qlcune palazzine su via della Grande Muraglia, in corrispondenza del Parco della Cisterna Romana, al Torrino, sta assumendo un significato, per una parte dei residenti, che va al di là di una semplice contrapposizione al progetto edificatorio.

Oneri concessori. Da tempo, infatti, il CdQ Decima Torrino e l’Associazione Torrino Verde, chiedono il rispetto degli oneri concessori, concordati con il costruttore Marronaro: un asilo nido ed un parco con annessa area cani, prima dell’edificazione delle nuove palazzine, come espressamente riportato nella stipula degli accordi intercorsi.

Eppure, nonostante i ripetuti solleciti, gli incontri con la proprietà, con i tecnici del Comune, con la Presidenza del Municipio XII e con alcuni consiglieri. Nonostante i presìdi all’alba, tenuti davanti al cantiere. E sebbene sia stata certificata, dai Vigili del Fuoco, una lesione strutturale ad un edificio, abitato, che sorge a ridosso dell’area in questione, i residenti non riescono ad ottenere quanto vogliono.

Pertanto, riportando anche le denunce di altri cittadini che hanno acquistato i propri immobili  dallo stesso costruttore, il Comitato di Quartiere Decima Torrino ha indetto una manifestazione pubblica, che si terrà sabato 19 maggio alle ore 10, all’altezza del cantiere.

Standard di sicurezza. “Ci chiediamo se nel cantiere di via della Grande Muraglia al Torrino si stanno rispettando le norme di sicurezza e gli standard edilizi affinchè i nuovi palazzi non siano destinati ad una fine disastrosa come quelli segnalati nel web e oggetto di numerose cause legali pendenti tra il costruttore e gli acquirenti degli immobili” scrive il Presidente del Comitato di Quartiere Federico Polidoro, in una newsletter inoltrata ai residenti.

Manifestazione cittadina. “Partecipiamo numerosi per protestare contro questo ennesimo sfregio al territorio, sul quale Municipio e Comune tacciono!!!” si legge inoltre su numerose  locandine affisse nel quartiere.
L’ennesimo appuntamento, quindi, per protestare per vedersi riconosciuto il diritto al mantenimento del decoro urbano, con la realizzazione delle opere a scomputo. Ma anche per rivendicare il rispetto di alcuni parametri di sicurezza, condizione essenziale per garantire un sereno rapporto tra costruttori e residenti.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento