EurToday

Tor di Valle: migliora la ciclabilità nella dorsale sud del Tevere

Soddisfatto il gruppo fb Ciclabile Pedalando Uniti: "E' stata sfalciata la ricrescita erbosa ed arbustiva che riduceva l'ampiezza della ciclabile". Ora si attendono risposte sullo sgombero dell'insediamento abusivo sotto il viadotto della Magliana

Migliora il quadro della ciclabilità nel quadrante meridionale della Capitale.  La dorsale Sud del Tevere infatti, come da tempo richiesto dagli attivisti di Ciclabile Pedalando Uniti, è stato oggetto di una serie di interventi manutentivi, che ne migliorano la fruizione.

GLI INCONTRI ISTITUZIONALI - “Il movimento Pedalando Uniti x Roma Ciclabile – ci scrive Lorenzo Maria Sturlese - si è da sempre impegnato per garantire ai cittadini romani l'agibilità degli argini del Tevere per la ciclabilità. In estate abbiamo partecipato a un incontro pubblico con gli assessori Civita e Marino in cui l'assessore all'Urbanistica del Lazio ha preso impegni per il proseguimento della ciclabile fino a Ponte Galeria, secondo una progettualità di cui ci siamo fatti portavoce nell'ambito del coordinamento Arginiamo”.

LE RICHIESTE AVANZATE - E proprio in seno a tale progettualità,  i ciclisti sono riusciti a far convogliare l’attenzione anche delle istituzioni capitoline. “Nel mese di settembre è stata organizzata una pedalata dal gruppo ‘Ciclabile pedalando uniti Roma’, che a tutt'oggi conta su facebook più di 3700 iscritti, a cui ha partecipato la delegata dell'amministrazione di Roma Capitale per la ciclabilità Stefania Giusti (PD), e il consigliere capitolino Enrico Stefàno (M5S)  - spiega Sturlese -  Tra i molti partecipanti all'evento è stato concordato il testo di una lettera da spedire al sindaco Ignazio Marino, recante le necessità d'intervento più ugenti. La lettera è stata inviata al sindaco via Twitter, che però non ha risposto”.

I RISULTATI OTTENUTI - Le note positive, nonostante l’assenza d’interlocuzione col Sindaco, non sono mancate. “ Va dato atto alla nuova amministrazione di Roma Capitale di aver subito rimosso alcuni sbarramenti sull’argine destro del Tevere che ne impedivano la fruizione allo scopo di mobilità dolce, all'altezza di Magliana e del nuovo ponte della Scienza. Resta inevasa la richiesta dello sgombero dell'insediamento abusivo di nomadi sotto il viadotto della Magliana”. Per quanto attiene il Municipio IX, Sturlese fa notare che “è stata finalmente falciata la ricrescita erbosa e arbustiva a bordo pista della dorsale Tevere Sud, che in alcuni casi riduceva di molto l'ampiezza della carreggiata ciclabile”. Un’ operazione attesa, che migliora la fruizione delle ciclabili.  “Ora ci aspettiamo  - conclude la nota di Sturlese - che lo stesso tipo d'intervento venga realizzato sulla dorsale Tevere Nord e ci stiamo attivando per raggiungere al più presto questo scopo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Maltempo a Roma, un'altra strage di alberi: strade chiuse e auto schiacciate dai rami 

Torna su
RomaToday è in caricamento