EurToday

Eur, i cittadini restano fuori dal Museo della Civiltà Romana: commissione cultura a porte chiuse

I cittadini che si stanno mobilitando per la riapertura del polo museale, non sono stati fatti accedere alla seduta di commissione che si è svolta lunedì 20 febbraio al suo interno

Niente da fare. I cancelli del Museo della Civiltà Romana restano chiusi per i cittadini. Anche per quelli che, più di ogni altro, si stanno impegnando per chiederne la riapertura. Sembra un paradosso. Ed invece è soltanto la cronaca di un pomeriggio molto atteso: quello della commissione cultura nel polo museale dell’Eur.

CANCELLI CHIUSI- “Abbiamo appreso di quest’appuntamento giovedì e ne abbiamo dato comunicazione il giorno successivo – spiega Maurizio Sciarra, del gruppo Salviamo il Museo della Civiltà Romana – quando la direttrice del museo lunedì ci ha visti, ha sgranato gli occhi. Evidentemente deve aver pensato cosa fossimo andati a fare visto che, al suo interno, non ci è possibile accedere”. E così è effettivamente accaduto. “Siamo rimasti fuori.  Entrando la presidente della Commissione Eleonora Guadagno si è complimentata con noi per la nostra presenza. Ma poi ci ha lasciati lì. Non ci hanno fatto accedere ad una commissione che per legge dev’essere pubblica”.

LA TRASPARENZA - L’amarezza dei cittadini, si è fatta sentire. “Intorno alle 15, dopo un’ora di attesa, abbiamo chiamato il 112. L’intervento dei Carabinieri è stato utile: solo dopo il loro interessamento, la presidente Guadagno è uscita e ci ha spiegato i motivi per cui non potevamo accedere – ricorda il signor Sciarra – in definitiva c’è una disposizione che impedisce di entrare a chiunque non abbia la custodia giudiziale del museo. E’ stato chiuso per motivi di sicurezza e gli impianti ancora oggi, a distanza di tre anni non sono stati messi in sicurezza. Ci chiediamo, come gruppo, come sia possibile che una Commissione capitolina non sia informata di questa limitazione. Viene da pensare che non dialoghi con la Sovrintendenza comunale, cosa che appare paradossale. E lo diventa ancor di più se si considera che, il Campidoglio, è governato da quanti avevano promesso di puntare tutto sulla trasparenza”. 

SALVARE IL MUSEO - L’amarezza dei cittadini, è stata parzialmente mitigata dalla promessa di una futura commissione, in Campidoglio. “Ci è stato detto che c’è una ditta che ha vinto la gara e che dovrà presentare il progetto esecutivo entro il 30 aprile – spiega l’attivista del gruppo Salviamo il Museo della Civiltà Romana – e per quanto riguarda gli importi, si parla di circa un milione e quattrocento mila euro, che servono per mettere in sicurezza un polo museale enorme. Parliamo di  55 sale e 32mila quadrati, costellati di reperti che sono oggi ricoperti da semplici teli di cellophane. Basteranno? Sembrano – valuta l'attivista del gruppo facebok - per questo siamo sempre più convinti che questo museo non va riaperto: va salvato”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento