EurToday

Boxe alla Nuvola: per una notte il Centro Congressi si trasforma nel tempio del pugilato romano

All'interno del Business Center dell'Eur organizzata una notte di pugilato ad alto livello. Buccioni (BBT Production): "In palio ci sono tre titoli, la Nuvola farà volare la boxe"

Il 24 marzo la Nuvola di Fuksas si trasforma. Per una notte, grazie all' Art Media Mix ed alla Buccioni Boxing Team Production, diventerà un tempio del pugilato. Una serata da non perdere per gli appassionati della nobile arte ma anche per quanti, incuriositi, intendano scoprire questa nuova veste del Centro Congressi dell'Eur. Un evento su cui Davide Buccioni, affermato promoter, ha deciso di accendere i riflettori. 

Buccioni, non è la prima volta che organizzate una riunione pugilistica in una sede tutto sommato inaspettata. Come mai questa scelta?

In questo momento a Roma la situazione degli impianti sportivi è purtroppo disastrosa e noi invece vogliamo puntare su location molto belle. Quindi necessariamente stiamo cercando delle soluzioni  alternative, come abbiamo fatto lo scorso dicembre puntando sul teatro 10 degli studios di Cinecittà, cosa che peraltro si è sposata bene con il premio dedicato a Giuliano Gemma.

Un grande appassionato di boxe tra l'altro, come ha testimoniato in quell'occasione Nino Benvenuti, suo fraterno amico. 

Per febbraio invece aveva pensato ad un'altra location per febbraio: l'Hilton Cavalieri. Poi purtroppo entrambe i pugili impegnati nei titoli si sono infortunati in allenamento. Uno alla mano e l'altro al naso, cose che capitano nel mondo del pugilato. Pertanto abbiamo dovuto rimandare ma a marzo l'Hilton Cavalieri non era più disponibile e quindi ci siamo messi alla ricerca di un' altra struttura prestigiosa.

E' lì che vi è venuto in mente di scegliere la Nuvola?

Sì. Penso che si tratti di una delle poche grandi opere che sono state realizzate negli ultimi anni. Un bel posto che può diventare anche il palcoscenico di un'importante riunione pugilistica come quella che andiamo a proporre domenica 24 marzo. Una serata che si svolgerà grazie al lavoro svolto, sul piano organizzativo ed istituzionale, da parte della Art Media Mix di Gianmarco Sandri. Noi della BBT ci siamo dedicati all'aspetto tecnico.

Dedichiamoci agli incontri quindi.  Avete scelto come match clou la sfida per il titolo mediterraneo Ibf tra i pesi superpiuma Michael Magnesi e lo spagnolo Ruddy Encarnacion

Magnesi è il pugile di casa. E' imbattuto e quest'anno è stato dichiarato il miglior prospect d'Italia. Ha vinto tutto quello che c'era da vincere. Anche da dilettante si è tolto importanti soddisfazioni aggiudicandosi dei tornei con la nazionale italiana. Lui è veramente un bravo ragazzo. Tante volte si parla dei pugili in chiave negativa, associandoli alle notizie di cronaca nera. Cosa che, tra l'altro, non viene fatta con altre discipline sportive. Ed allora segnalo la vicenda di questo ragazzo che ha un papà che non sta fisicamente bene e che ha deciso di fare il pugile anche per aiutare economicamente la propria famiglia.

Gli mettete contro una avversario, con oltre sessanta incontri disputati, che ha molta più esperienza...

E' vero. Ha  vinto già diversi titoli, ha disputato più volte il titolo europeo e lo ha anche vinto, inoltre è stato in più occasioni anche campione spagnolo. Ma d'altra parte parliamo del numero otto delle classifiche europee, è un pugile sicuramente forte.

Parliamo allora di questa serata in cui c'è un match di cartello importante , ma anche i sottoclou non sono da buttare via...

Non sono dei sottoclou perchè se andiamo a vedere ci sono in palio due cinture italiane e, anche negli altri incotri, si affrontano avversari di livello. Non ci sono looser. Si tratta di pugili con la "P" maiuscola. Ci sono due fighter pieni e per il titolo italiano dei pesi medi sono sicuro che non si andrà ai punti. Si sfidano infatti l'imbattuto El Harraz e Mario Boezio che ha perso con Mirko Geografo per decisione non unanime. Poi c'è il derby tutto romano tra Luca Papola ed Ennio Zingaro. 

Ci fa un nome d'un pugile da seguire con attenzione?

Francesco Russo, che combatte contro Anton Dyachenko.  Ha disputato tre match da professionista, vinti tutti per ko. Due alla prima ripresa Fa impressione. Io sono 36 anni che sto nel mondo del pugilato non ho mai visto un atleta così potente. 

Insomma una bella riunione pugilistica per questa prima assoluta al Centro Congressi che, per una sera, diventa il tempo della boxe. Perchè consiglia di passare all'Eur il 24?

Perchè mettiamo in palio tre titoli, in una serata in cui non ci sono looser. Nessuno dei pugili che combatterà ha un record negativo.  E quindi possiamo tranquillamente concludere dicendo che il 24 marzo,  alla Nuvola, la boxe spiccherà il volo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Termini: come una lite tra senza fissa dimora diventa un caso politico. Tre versioni e il giallo del crocifisso

  • Tor Sapienza

    Orti, boschi urbani e una Casa delle arti e dei mestieri: così rinascerà il Parco Giorgio De Chirico a Tor Sapienza

  • Cronaca

    Prati: molotov contro sede della Lega a Pasquetta. "Non ci faremo intimidire"

  • Politica

    Il debito di Roma mette alla prova il Governo: in consiglio dei ministri il decreto crescita, Lega e M5s divisi

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

  • Spari alla Marranella: tassista ferito alla mano con un colpo di pistola

  • Doveva laurearsi ma non era vero, studentessa in fuga rintracciata su un treno a Firenze

Torna su
RomaToday è in caricamento