EurToday

Miasmi a Decima e Torrino: interviene il Sindaco

Il primo cittadino, con un'ordinanza in danno, vincola il Consorzio Torrino Collinare a bonificare il collettore, ritenuto la probabile causa dei cattivi odori nella zona

Per tutta l’estate, i residenti di Torrino Sud, di Decima e di Torrino Mezzocammino, hanno dovuto convivere con gli insopportabili miasmi che, negli orari più improbabili, hanno impestato i loro quartieri.

Un disagio particolarmente gravoso nei mesi più caldi, quando cioè le finestre si lasciano aperte in cerca di un pò refrigerio. E per questo, il Comitato di Quartiere Decima Torrino, ha messo in campo una serie di iniziative votate a risolvere, possibilmente in maniera definitiva, la questione. Ma a nulla sono valsi gli incontri realizzati presso il vicino depuratore Acea Ato2 di Roma Sud, in un primo momento ritenuto responsabile delle “puzze”. E tantomeno è stato utile ad arginare il fenomeno l’incontro, tenutosi in aula consiliare, alla presenza del responsabile dell’impianto Acea più grande d’Europa, come anche delle istituzioni territoriali.
I miasmi, per tutta l’estate, hanno continuato a farsi sentire. Nonostante la determinazione del CdQ che ha tentato anche di “censire le puzze”, attraverso dei moduli distribuiti ai residenti dell’area.

Uno spiraglio di luce si sta affacciando in questi giorni. Infatti, a seguito di un incontro in Commissione Ambiente, il Sindaco di Roma ha firmato un’ordinanza in danno con la quale ha vincolato il Consorzio Torrino Collinare, a provvedere per la bonifica di un collettore, il cui malfunzionamento è ritenuto tra le possibili cause dei miasmi.

“La Commissione Ambiente ha affrontato l’annosa vicenda del depuratore Acea di Roma sud incontrando in più occasioni i comitati di quartiere Torrino Decima e Torrino Mezzocamino, che da tempo segnalavano diversi problemi in termini di inquinamento ambientale " ci fa sapere, Andrea De Priamo, presidente della Commissione Ambiente del Comune di Roma.

“Nel corso dell’ultima audizione, alla quale erano presenti anche rappresentanti del Municipio XII, è stata annunciata la firma, da parte del sindaco Alemanno, di un’ordinanza in danno al Consorzio Torrino Collinare, che impone a quest’ultimo di effettuare i lavori di bonifica e sistemazione del collettore entro 20 giorni. Nel caso in cui ciò non avvenisse – prosegue De Priamo - sarà l’Acea ad intervenire a spese del Consorzio”.

Problema risolto? “Non riteniamo che sia ancora una soluzione definitiva – tiene a sottolineare Federico Polidoro, storico presidente del CdQ Decima Torrino - ma aspettiamo di vedere i fatti. Se la bonifica del collettore porterà effettivi benefici, significherà che in realtà questo era il problema”.

Non dunque il depuratore che, forse anche in ragione della sue dimensioni impattanti, era in un primo momento ritenuto responsabile dei cattivi odori.

E tuttavia “anche  in Commissione nessuno ha osato dire che il collettore, fosse l’unica fonte dei problemi- precisa Polidoro, poiché in effetti-  si ritiene che sia essere una delle fonte più importanti. Se così fosse ne avremo subito i benefici, completati i lavori, verso maggio/giugno. Noi non vogliamo ritrovarci a giugno con i problemi della scorsa estate” conclude, senza alcun indugio, Federico Polidoro.

Per completezza d’informazione, poiché i lavori non sono stati realizzati entro i 20 giorni previsti dall’ordinanza, sarà ora l’Acea a dover intervenire, a spese del Consorzio, per la sistemazione del collettore di via Fosso del Torrino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

Torna su
RomaToday è in caricamento