EurToday

Mostacciano, dallo scavo emerge una strada leggendaria: l'antica via Laurentina

L'origine della strada è legata al mito di Enea

Antica via Laurentina: dal gruppo facebook "Amanti della Storia Romana"

Trenta metri di basolato, rinvenuti in un'area compresa tra Mostacciano e la zona di Castellaccio. A poca distanza da Euroma2, i sondaggi archeologici propedeutici alla realizzazione d' un distributore di benzina, hanno riportato alla luce un interessante tratto dell'antica via Laurentina. 

L'origine leggendaria

L'attuale ritrovamento dista poche centinaia di metri da un altro scavo. In via Ribotta, sotto il grattacielo della Città Metropolitana, è infatti presente un altro tracciato, la cui ricostruzione è ancora visibile. Ma si tratta della stessa consolare,  "una strada antichissima di virgiliana memoria che conduceva a Lavinium la città di Enea e che non corrisponde affatto all'attuale Laurentina" spiega Anna  Buccellato, l'archeologa responsabile del cantiere aperto in via dell'Acqua Acetosa Ostiense. 

La strada consolare

L'antica Laurentina, che Buccellato sta studiando da oltre quindici anni, era stata per molti secoli dimenticata. "Se ne perdono le tracce già nel 1500" spiega l'archeologa "e spesso veniva confusa con via di Decima". Invece si tratta di una consolare, come si evince anche dalla sua larghezza. "Normalmente le strade dovevano avere un'ampiezza di quattro metri,  sufficiente quindi a far passare due carri. In questo caso invece la strada, lunga una trentina di metri, è larga tra i sei e gli otto".

Il basolato tardo imperiale

Per quanto riguarda la datazione, se il percorso è arcaico e risale al V secolo se non addirittura all'epoca della fondazione di Roma, il tracciato è successivo. "Quel tratto è tardo imperiale e si notano degli interventi sui basoli che lasciano pensare ad una strada che ha subito qualche cedimento. Abitualmente infatti – ha spiegato l'archeologa – venivano messi di taglio mentre in questo caso ce ne sono alcuni sdraiati. Cosa che lascia supporre ci sia stata una successiva sistemazione, magari  resasi necessaria a causa dallo sbandamento dei carri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il destino della strada

Il ritrovamento dell'antica Laurentina, grazie agli scatti postati sul gruppo "Amanti della Storia Romana", è diventato virale. Le foto del signor Porrini hanno fatto il giro dei social network ed i residenti si sono entusiasmati. Tuttavia la strada non resterà visibile per molto poichè è destinata ad essere interrata.  Il basolato è situato in una sorta di conca e con le piogge rischierebbe di allagarsi. Ma soprattutto potrebbe essere trasformato, in assenza di un'adeguata sorveglianza, in una discarica a cielo aperto. Un epilogo assolutamente da scongiurare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento