EurToday

Spinaceto: un solo campo da allenamento per la Città del Rugby

Palaghiaccio, piscine, centro fitness, sale ristoro, campi da calcetto, da calciotto ed una foresteria. Tutto tranne che strutture per il rugby nel Punto Verde Qualità Città del Rugby a Spinaceto

Eravamo stati facili profeti. Purtroppo, aggiungiamo. Eppure non era particolarmente difficile comprenderlo. Bastava entrare nel cantiere. Oppure, salire in uno dei palazzi limitrofi, affacciarsi da una finestra e scattare qualche foto, per capire che, nel PVQ Parco di Spinaceto, noto come la Città del Rugby, della palla ovale non v’era traccia.

La carenza degli impianti rugbistici capitolini. Trentadue milioni di euro spesi. Per realizzare il sogno di portare il Rugby nella periferia romana. Per venire incontro ad una “disciplina sportiva con elevati contenuti sociali ed aggregativi (..) nella difficile situazione - si legge nella delibera comunale n.14 del febbraio 2004 con cui si avvalla il progetto – di  non grossa carenza dal  punto di vista dell’impiantistica”. Forse è per questo che sono state realizzate una hall, un Palaghiaccio, un centro fitness, tre piscine, una foresteria da 40 stanze, tre campi da calcetto, uno da calciotto e, dulcis in fundo, uno da calcio polivalente, utile anche per gli allenamenti di rugby.

Arrivano le cifre ufficiali. Peccato che, per avviare un progetto serio, come ricordava anche Roberto Barilari della Nuova Rugby Roma, servano almeno tre campi sui quali far allenare, contemporaneamente, le giovani leve.  Il progetto della Città del Rugby, dunque svanisce definitivamente. Era evaporato già da tempo, come in altre circostanze segnalato, ma adesso, grazie all’interessamento del Vice Presidente del Consiglio Municipale Federico Siracusa che ha effettuato un accesso agli atti (peraltro piuttosto laborioso) si ha l’ufficialità.

Un progetto paradossale. “E’ paradossale che il pvq la città del rugby sia un progetto che, costando 32 mln di euro, riservi al rugby solo 1mln 892 euro. A questo punto  - ha commentato Siracusa - potrebbe avere qualche fondamento il dubbio avanzato da quanti sostengono che il rugby  fosse  soltanto una falsa meta….” Con buona pace degli amanti della palla ovale, uno sport, come sottolineava anche Ferruccio Tozzi, della Rugby Roma Club, “con cui si elimina tanto disagio giovanile”. Evidentemente, i Punti Verde Qualità, non assolvono questa funzione. Ora ne siamo certi.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

Torna su
RomaToday è in caricamento