EurToday

Roma Latina, i cittadini fanno quadrato contro l’autostrada: "Non ci arrendiamo"

Al Teatro della Dodicesima giovedì 1 dicembre i cittadini si confrontano sulle novità relative alla Roma Latina. "Il 21 dicembre il Tar deciderà quale cordata si aggiudicherà l'appalto. Per noi non cambia niente"

La vicenda legata alla realizzazione dell’autostrada a pedaggio Roma Latina entra nel vivo. A breve infatti sarà sciolto il nodo relativo a quale cordata dovrà costruirla. La decisione del Tar, prevista per il 21 dicembre ,“non farà alcuna differenza” avverte il Comitato No Corridoio, ma ora sarà necessario "aggiornare la nostra strategia d’opposizione”.

LE RAGIONI DELLA CONTRARIETA' - Giovedì 1 dicembre gli attivisti del Comitato hanno organizzato un’assembla informativa al Teatro della Dodicesima, in via Carlo Avolio 60. “Da 26 anni ci battiamo contro questa inutile, costosa e devastante autostrada. Le Comunità territoriali coinvolte dal tracciato non sono mai state ascoltate dai Governi e dalle Giunte regionali. Ma con questa grande opera verranno espropriate decine di aziende; il pedaggio drenerà nelle tasche dei pendolari almeno 12 euro al giorno tra andata e ritorno , per subiranno tra l'altro una beffa clamorosa: non avendo eliminato l'imbuto per l'accesso a Roma, le  file continueranno ad essere interminabili”.

LA NUOVA STRATEGIA - Oltre agli espropri ed ai problemi legati alla viabilità, gli attivisti del Comitato segnalano il pesante impatto ambientale “distruttivo" almeno su tre aree: "la Riserva Statale del Litorale Romano, la Riserva Naturale di Decima-Malafede e la sughereta di Castel di Decima", un sito d'interesse comunitario. Le segnalazioni come le alternative trasportistiche proposte, sono però rimaste inascoltate dalla Regione. Vani sono stati i tentativi d'interagiore con il Presidente Zingaretti, mentre hanno avuto decisamente più fortuna con le nuove amministrazioni comunali, in gran parte contrarie all'opera.  “Noi non subiremo passivamente questa violenza e questa ingiustizia - conclude la nota del Comitato No Corridoio -  pertanto allestiremo un presidio permanente davanti al cantiere” . Contestualmente, visto il mutato clima politico che si registra a livello comunale, si tornerà a chiedere d’instituire una nuova Conferenza dei Servizi. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Spunta uno scheletro durante gli scavi: l'ipotesi della Soprintendenza per la "mummia" di Piramide

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento