EurToday

Spinaceto: in attesa del porta a porta le strade finiscono invase dai rifiuti

La presenza di rifiuti intorno ai cassonetti stradali, a Spinaceto e Tor de' Cenci, rappresenta una costante. La soluzione potrebbe arrivare dall'avvio del porta a porta. Ma ci sono delle perplessità. Cdq: "Come comportarsi con i palazzi di 8 piani?"

Spinaceto rifiuti: immagine di repertorio

Immondizia ovunque. E' questo lo spettacolo, poco edificante e tutt'altro che occasionale, che sta caratterizzando i vialoni di Spinaceto. Giovedì mattina  quasi ogni cassonetto, ancor prima d'esser preso d'assalto dai rovistatori, era circondato da quintali d’immondizia. Sull’origine di questi sacchetti di rifiuti si è spesso detto. Molti lo imputano all’insano comportamento di quanti abitano nei quartieri limitrofi, dove si realizza il porta a porta. Una modalità di conferimento che però, potrebbe presto arrivare anche a Spinaceto. 

IL PORTA A PORTA - Durante il passaggio di consegne, Andrea Santoro ha ricordato al neopresidente Dario D’innocenti che questa possibilità è concreta.  Nell'elenco delle urgenze che il Minisindaco uscente ha lasciato in dote, “C’è la lettera di Fortini sull’avvio del porta a porta a Tor de’ Cenci, Laurentino e Spinaceto”. Ed ora bisogna ora seguirne gli sviluppi. “Non vorrei che fosse una trovata elettorale, perché noi abbiamo sempre chiesto di averla e per tre anni ci hanno risposto che non era possibile ottenerla – obietta il Presidente del CdQ di Tor de’ Cenci e Spinaceto – è un po’ singolare che Ama cambi completamente idea, a pochi giorni dalle elezioni”.

I CASSONETTI - La lettera inviata dal Presidente Fortini all’allora Minisindaco Andrea Santoro è però reale. “La nostra speranza a questo punto è che si eviti di fare gli errori del passato – osserva Guido Basso, Presidente del CdQ – perché non si possono imporre le scelte ai cittadini. Qualcuno, a proprie spese,ha dovuto mettere delle pulsaltiere per consentire l’accesso al piano pilot dei palazzi. C’è un’altra cosa. Noi qui abbiamo palazzoni di 8 piani e qualche volta anche oltre. Davanti a queste case,  andrebbe assolutamente evitato di lasciarci 30 cassonetti. Cosa fare? Non lo so, noi i problemi possiamo segnalarli, come stiamo facendo. Poi per risolverli – conclude il Presidente del CdQ – servono i tecnici”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

Torna su
RomaToday è in caricamento