EurToday

Spinaceto, ufficio anagrafico chiuso da sette mesi. M5s: "Riapre ad inizio ottobre"

Il Municipio ha annunciato la prossima riattivazione dell'anagrafe. L'edificio che ne ospitava gli uffici è stato intanto ripulito. Predisposto anche servizio di guardiania

E' questione di settimane. Poi l'ufficio anagrafico di Largo Cannella, a Spinaceto, riaprirà i battenti. Dopo oltre sette mesi. Tanto infatti è durata la sospensione del servizio per i tantissimi abitanti che popolano il quadrante compreso tra la via Pontina e la via Cristoforo Colombo.

Degrado ed insicurezza

Per oltre duecento giorni la struttura è rimasta chiusa al pubblico. La decisione, come il Municipio IX si è premurato di far sapere, era stata assunta per l'iniziativa del direttore municipale. L'edificio che ospita infatti l'ufficio anagrafico, da anni al centro di speculazioni politiche in merito ad una possibile riqualificazione, versava in condizioni di degrado. Guano di piccioni, illuminazione insufficiente ed altri problemi non rendevano sereno lo svolgimento dell'attività lavorativa per gli impiegati dell'anagrafe. Uffici chiusi, in attesa di migliorie che hanno però tardato ad arrivare.

Apertura ad inizio ottobre

"L'ufficio anagrafico di Spinaceto aprirà per l'inizio di settembre" ha fatto sapere il presidente del Municipio IX Dario D'Innocenti (M5s). La stessa indicazione è stata fornita dai rappresentanti pentastellati che hanno preso parte alla riunione indetta dal Comitato di Quartiere lo scorso 19 settembre.

Analoghe conferme sono arrivate anche da una delegazione composta da rappresentanti della FNP CISL, SPI CGIL e Unione Inquilini di Spinaceto. Venerdì 21 settembre hanno incontrato infatti il vicepresidente del Municipio IX Roberto de Novellis ed il Direttore Generale dell'ente di prossimità. "I rappresentanti del Municipio hanno precisato che tutti i lavori e modifiche tecniche ai locali sono stati eseguiti e che si sta provvedendo a sopralluoghi tecnici per completare tutte le certificazioni, quindi a breve è prevista la riapertura"ha fatto sapere la delegazione sindacale, che si è fatta portavoce di una richiesta "per il rilancio dell'intera struttura quale bene fondamentale per l'intera zona".

L'accusa: un'amministrazione tartaruga

"Ci sono state evidenti lungaggini perchè quel servizio poteva sicuramente riaprire prima – ha fatto notare il consigliere democratico Alessandro Lepidini – a luglio ho effettuato un accesso agli atti ed è così emerso che, in merito al servizio di guardiania, la ragioneria generale non aveva inizialmente lavorato la pratica per mancanza di coperture economiche". Il bando è successivamente stato avviato ed il servizio di guardiania, ritenuto essenziale per la sicurezza dei dipendenti, è ormai in fase di assegnazione. Quest'ultimo step, come ricordato dal CdQ di Spinaceto e Tor de' Cenci, è arrivato "dopo la pulizia dalle deiezioni e l'installazione dei dissuasori per i piccioni". Tra le novità previste anche un nuovo ingresso che, per motivi di sicurezza, consentirà l'accesso direttamente dalla strada. "Resta il fatto che quest'amministrazione tartaruga ha impiegato sette mesi per ripristinare un servizio tanto importante per i residenti". Dall'inizio di ottobre sarà nuovamente possibile recarsi a Spinaceto per fare una carta d'identità. Salvo nuovi ritardi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento