EurToday

Stadio della Roma e rischio idrogeologico. Frongia: "Il progetto è cambiato, per noi è accettabile"

"Il progetto che abbiamo approvato non è a rischio" ha dichiarato l'assessore allo Sport, intervistato su Radio Centro Suono. Con Marino il M5s aveva definito l'area "palesemente inidonea"

Il progetto legato al nuovo stadio della Roma è sicuro. Parola di Daniele Frongia. L'ex numero due della Giunta Raggi, intervenuto alla trasmissione "Te la do io Tokyo" ha provato a tranquillizzare gli ascoltatori di Radio Centro Suono.

Un'area palesemente inidonea

"Il progetto che abbiamo approvato non è a rischio" ha ribadito Frongia, più volte incalzato dallo speaker sulla scelta del sito di Tor di Valle. Durante l'amministrazione Marino infatti, i pentastellati del gruppo d'opposizione avevano più volte ribadito le ragioni della loro contrarietà all'operazione stadio della Roma.  Tra i dieci punti con i quali i grillini motivarono il proprio no, c'era quello sulla scelta dell'area giudicata "palesemente inidonea, infatti l'Autorità di bacino del Tevere ne ha evidenziato l'elevato rischio idrogeologico".

Ecco cosa diceva il M5s nel 2014

La condizione è mutata. "E' stata fatta una valutazione complessiva all'epoca, poi è  stato fatto un lavoro molto più approfondito dopo il quale si eè deciso con gli uffici. Ma per avere una risposta bisogna parlare con chi se ne sta occupando. C'e' stata una Conferenza dei servizi. Le risposte a domande tecniche si trovano lì". L'area però è sempre la stessa, sull'ansa del fiume Tevere. Ed è quella una zona caratterizzata dal delicato equilibrio idrogeologico, come dimostrano le aree classificate R3 (elevato rischio) ed R4 (rischio molto elevato). In questi casi occorre qunidi che Il Piano di Assetto Idrogeologico modifichi la classificazione, prima di dare il via libera alle future edificazioni. Ma "in assenza del preventivo declassamento – ha dichiarato il presidente di Codacons – la variante in oggetto (la variante urbanistica ndr) deve essere respinta perché in palese ed evidente violazione con le disposizioni del PAI”.

Le risposte le danno i tecnici

Eppure, stando alle dichiarazioni di Frongia "Siccome il progetto è cambiato, per noi adesso è diventato accettabile". D'altra parte, ha ricordato l'assessore allo spor incalzato dallo speaker "C'e' stata una Conferenza dei servizi e i tecnici hanno risposto a questa domanda. Posso dire che il progetto che abbiamo approvato non e' a rischio". Punto. "E’ veramente incredibile la disinvoltura con cui l’ex vice-sindaco di Roma e braccio sinistro della sindaca Raggi si produce in un esercizio di ipocrisia ineguagliabile – ha commentato il consigliere capitolino Marco Palumbo (PD) –  L’assessore allo sport  Frongia si è esercitato in acrobatiche capriole e contorsioni sull’idoneità dell’area prescelta per il nuovo stadio della Roma". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Nubifragio a Roma e provincia: disagi in città, allagata la via Appia

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 24 e domenica 25 agosto

Torna su
RomaToday è in caricamento