EurToday

Stadio della Roma, s’ingrossano le fila dei comitati contrari: “Ritirate la pubblica utilità”

La rete di associazioni raggruppate nel Gruppo Territorio Ambiente del Municipio IX, motiva in un corposo documento le ragioni per cui "si chiede di ritirare la delibera 132 sulla pubblica utilità". Analoga richiesta era stata fatta dal tavolo urbanistica del M5s

Non c’è soltanto il tavolo  di lavoro sull'urbanistica del M5s  a chiedere all’assemblea Capitolina di annullare le delibera 132 del 2014. La pubblica utilità che l'aula Giulio Cesare aveva riconosciuto allo "Stadio della Roma" è sempre più in bilico. Oltre alla base pentastellata ed ai continui avvertimenti delle più note associazioni ambientaliste, ci sono anche i comitati e le realtà del territorio. In vista di un comune obiettivo hanno fatto quadrato ed hanno deciso di formalizzare la loro posizione.

IMPRENDITORI E URBANISTICA - L’ultima in ordine di tempo a prendere posizione è la rete denominata Gruppo Territorio Ambiente, cui fanno parte il Coordinamento Agro Romano Bene Comune, il Comitato Defendiamo Tor di Valle dal Cemento, l’Associazione AttivaMente Cecchignola e molte altre. “Non possono essere gli investitori privati a decidere quali debbano essere le modalità dello sviluppo della Città – premette l’architetto Claudio Canestrari, portavoce del GTA nella lettera inoltrata all’Assessore Berdini – l'area scelta dagli investitori presenta caratteristiche di forte criticità infrastrutturali e ambientali; le arterie stradali e ferroviarie esistenti sono già al limite delle capacità. E anche se rafforzate, non sono in grado di sostenere flussi di traffico aggiuntivi generati da nuovi insediamenti”.

IL TRAFFICO - A proposito dei flussi di traffico, anche il Comitato dei pendolari ha offerto il proprio contributo. Concentrandosi sulle ore di punta mattutine, ha conteggiato il numero di mezzi privati in transito nell’area di Tor di Valle. Le conclusioni cui lo studio giunge, convergono con quelle sostenute dal Gruppo Territorio Ambiente: oggi il traffico è sostenuto. Domani, con l’arrivo soprattutto dei grattacieli del Business Center, diverrà praticamente impossibile da gestire.

IL PROGRAMMA ELETTORALE - Per le questioni esposte, il Gruppo Territorio Ambiente “chiede che venga ritirata la delibera di pubblica utilità e che il progetto rispetti i criteri di sostenibilità”. Come sottolineato dall’Architetto Canestrari non si chiede altro che “di attuare il programma elettorale e gli impegni presi in campagna elettorale dall’attuale Amministrazione”. Lo chiede la base del M5s, almeno quella che ha operato nel tavolo di lavoro sull'urbanistica. E lo ribadiscono anche le associazioni ed i comitati del quadrante rappresentati dal GTA. A pochi giorni dal termine della Conferenza dei servizi, le posizione cominciano ad essere più chiare.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Non si parla d'altro la posta in gioco è alta. Qui si laccano i baffi tutti

  • Ringrazio la Redazione per aver pubblicato i miei commenti. Grazie ancora.

  • Domanda: ma se lo stadio è sempre più vuoto a che e a chi serve farne un altro??

  • Questi pseudocomitati che non conoscono nemmeno il progetto, che fanno finta di non conoscerlo probabilmente, hanno dietro di se interessi di altri costruttori e potenti romani. Sono un vero cancro.

  • Per la redazione: Vi sarei grato se mi spiegate il motivo per cui non avete pubblicato i miei ultimi commenti. Grazie

  • Hai perfettamente ragione Antonio, ma immagini quanti posti di lavoro con le altre strutture?

  • Per la Redazione. Non mi sembra di aver scritto nulla di offensivo o volgare. Vi chiedo cortesemente di pubblicare il commento appena inviato, grazie.

  • Hai perfettamente ragione Antonio, però pensa ai posti di lavoro che si creerebbero con le altre strutture. Se vogliamo crescere in questo paese bisogna pensare allo sviluppo. Il lavoro non si crea solo con le parole, ci vogliono fatti concreti, cosa che purtroppo in Italia manca. Siamo il paese del "non si può fare". E i risultati sono sotto gli occhi di tutti.....o sbaglio?