EurToday

Tor di Valle: preoccupati i residenti per la mobilità nel quadrante

La realizzazione dello stadio, se sommata alla nuova edificazione di Casal Grottoni, rischia di mandare in tilt il traffico su via Ostiense e via del Mare. Irrisolta anche la questione "miasmi"

La costruzione dello stadio dell’A.S. Roma è un progetto tanto ambizioso, quanto agognato.

GLI INTERVENTI SULLA MOBILITA' - Adesso, però, è il caso di verificare se ci sono le condizioni per realizzarlo in maniera non troppo invasiva, per i quartieri limitrofi. Ma soprattutto, è necessario iniziare a progettare e poi rapidamente ad implementare, delle soluzioni utili a non far soffocare nel traffico chi, nella zona, ci vive. Queste, in estrema sintesi, le considerazioni espresse, telefonicamente, dal vice Presidente del CdQ Decima Torrino Augusto Garzia. “ Il nuovo stadio, se sarà costruito senza altri interventi, sarà un grosso problema – riconosce subito Garzia - Bisogna verificare innanzitutto quali interventi infrastrutturali sono da realizzare. Immagino che Parnasi, il costruttore che vanta diritti sull’intera area, vorrà costruire un altro piccolo quartiere limitrofo. Ma se consideriamo la prossima edificazione di Casal Grottoni che avverrà in un’area molto vicina a Tor di Valle e sapendo che le uniche strade d’accesso attualmente disponibili sono l’Ostiense e la via del Mare, è facile prevedere come la situazione possa rapidamente precipitare”.

IL POTENZIAMENTO DELLA ROMA LIDO -  La proposta di intervenire sul piano della mobilità, è da tempo nota. “Si parla  di trasformare l’Ostiense e la via del Mare – spiega Garzia – in due strade a senso unico di marcia, con doppia corsia. Potrebbe essere una soluzione. Ma c’è una cosa che va anche fatta per tempo: l’adeguamento della Roma Lido e della stazione Tor di Valle che, per com’è, risulta del tutto inadeguata, mentre invece andrebbe trasformata in una metro leggera”.

LA QUESTIONE DEI MIASMI - E poiché ne ha parlato anche il Presidente Calzetta, non possiamo sottrarci alla questione che, ogni estate, tiene i residenti del Torrino e di Decima, è proprio il caso di dirlo, col fiato sospeso. “La questione dei miasmi, che in inverno sono  quasi impercettibili, si presenta ogni anno con l’arrivo dell’estate. Ancora non si sono presi i dovuti provvedimenti, sul collettore che si ritiene sia all’origine delle puzze, in via  del Fosso del Torrino. Il problema, in questo caso, è dato dalla controtendenza che caratterizza l’imbocco di questa strada con l’Ostiense. Ed il risultato è che i liquami si tendono a depositare sul fondo e poi, in un contesto anaerobico, si diffondono come gas maleodoranti, soprattutto a Decima che, per sua conformazione, è costruita in un’area depressa. L’ordinanza del Sindaco  - ricorda il vice Presidente del CdQ - implicava che fosse il Consorzio a provvedervi, oppure, in danno, e cioè a spese del Consorzio, l’Acea. Per ora, però, non si è ancora risolto il problema”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Dunque: è arrivato x raccomandata il consuntivo 2010-2011 delle spese sostenute dal Consorzio Collina Torrino ( IN LIQUIDAZIONE) con un dettaglio spese da far sbiancare anche Fiorito!!!! Ora la mia domanda ai residenti del Torrino è: A COSA SERVE IL CONSORZIO se : il verde è trascurato, i marciapiedi fanno pena ( ci inciampo 1 volta su 2...), l'asfalto alla rotatoria di p.zza Hazon è completamente saltato creando buche e avvallamenti, l'illuminazione funziona quando ne ha voglia e le linee di trasporto urbano (TPL) hanno vettura che si fermano e sarebbero da rottamamare!!!! Perchè devo pagare i conti di interventi "fantasma" di un qlc che nn c'è?????? Qualcuno può rispondermi please????

  • sante parole: è solo speculazione!!! Purtroppo comune e municipio invece di curare gli interessi pubblici, sono intenti solo a favorire interessi privati, spacciandoli per bene comune. Finirà come al solito, i privati faranno affari ed i cittadini avranno disagi, territorio distrutto, invivibilità, e beffa delle beffe, dovranno vedere sprecati i soldi delle loro tasse per riparare maldestramente ai danni dei privati....

  • magari fosse solo lo stadio per la magica Roma. I vero eroi e missionari dell' operazione sono la famiglia Parnasi costruttori e proprietari terrieri che, finanziando privamente lo stadio non indicano di quanti milioni di metricubi di edilizia privata(un vero e proprio quartiere !) avra' bisogno per ripagarsi e guadagnare dalla distruzione dell' ippodromo prima e costruzione dello stadio poi. Nel memorandum chiamano collaborazione, la complicita' del SindacodiRoma, quando questo con complicita' dovra' agevolare ogni passaggio autorizzativo in barba al PRG, ai vincoli idrogeologici dell' area dell' ansa del Tevere lasciando irrisolti i numerosi problemi che gia' gravano sul quadrante. Pesantissimi interrogativi gravano sulla mobilita', infrastrutture, sostenibilita' ambientale delle intere opere. Per ingraziarsi le simpatie dei tifosi della Magica tanto di videoconferenza con gli States del proprietario Pallotta, sanno proprio di presa in giro per una vera e propria ENNESIMA SPECULAZIONE EDILIZIA Cosa potra ' fare in concreto il MunicipioXII per contrastare la COLATADICEMENTO? Forse poco o niente ma per favore nn prendete 2 volte in giro i cittadini e residenti con inutili pretestuose ed inconcludenti convegni, comitati, riunioni ecc. per intervenire su quello che' sulle spalle di tutti e' gia' stato deciso

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Monterotondo, lite in famiglia: uomo muore colpito alla testa. Interrogata la figlia di 19 anni

  • Incidenti stradali

    Ciclista morto su via Tiburtina, sciacalli rubano il portafogli e prelevano 500 euro

  • Politica

    Roma Latina, l'appello a Toninelli: "Il futuro dell'opera non si decida senza i cittadini"

  • Politica

    Bioparco a rischio chiusura: il Campidoglio non ha versato i soldi

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: venerdì 17 maggio a rischio bus Atac e Roma Tpl

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Incidente Casilina: trovata morta sul marciapiede vicino alla Metro C, caccia al pirata della strada

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

Torna su
RomaToday è in caricamento