EurToday

Tor de' Cenci: per abbattere un pino si sfiora la tragedia

La potatura di alcuni rami, seguita all'abbattimento di un pino, fa tremare gli inquilini di via Banzi. CdQ "I rami tagliati sono finiti sulla rete condominiale, che ha evitato colpissero gli operai ed i residenti. Serve più sicurezza"

In via Aldo Banzi, da qualche anno la presenza di un pino s’è rivelata particolarmente problematica. Le sue radici infatti, hanno intaccato la struttura di uno dei garage presenti, destando una comprensibile preoccupazione degli abitanti. Nella giornata di ieri, dopo varie segnalazioni, è stato portato a compimento l’abbattimento. E contestualmente sono stati potati i rami dei pini vicini.

LA SODDISFAZIONE DEL CDQ - “Sarà stata la diffida che in caso di incidente avrebbe portato il Municipio ed il Servizio Giardini ad una responsabilità a livello penale o sarà che dopo anni bisognava per forza fare qualcosa – scrive Guido Basso, Presidente del CdQ - fatto sta che, soprattutto dopo le denunce degli ultimi mesi, Municipio IX e il Servizio Giardini hanno provveduto all'abbattimento del pino che stava distruggendo la parete del garage condominiale, sito in Via Banzi a Tor de' Cenci”.

I MERITI - “Per questo intervento – aggiunge Basso sul sito Quartierisud.it - dobbiamo ringraziare fra tutti il Vice Presidente del Municipio IX Alessio Stazi che già in mattinata, mentre veniva abbattuto l'albero, ci informava di tale intervento via email ed anche il Servizio Giardini tramite Claudio Pietroiaco, nelle ore successive dava medesima comunicazione”.

L'IMPREVISTO - Fine della storia. Non proprio. Perché se il taglio dell’albero pericoloso, non ha creato incidenti, stava invece per accaderne uno che avrebbe potuto avere spiacevoli conseguenze. In questo caso si tratta di un altro pino, nelle vicinanze del primo. “C’è stato un piccolo imprevisto, da imputare però solo a chi è intervenuto – ha riconosciuto Guido Basso - infatti costoro si sono prodigati nel taglio di alcuni rami, sempre di pino, difronte il condominio”. Un intervento che, si diceva, poteva rovinare la giornata a più di una persona.

LAVORARE IN SICUREZZA - “Abbiamo riscontrato e fotografato che durante il taglio dei rami, questi sono caduti facendo un giro su se stessi e finendo sulla rete condominiale. Ci chiediamo, cosa sarebbe successo se questi rami avessero colpito uno dei balconi difronte all’albero. Chiediamo al Servizio Giardini – conclude il post Guido Basso - che nel momento in cui si decide di procedere a questi interventi, urgenti o programmati che siano, vengano fatti in sicurezza per loro, i cittadini e la proprietà privata”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento