EurToday

Torrino Mezzocammino: arrivano i primi giochi per i bambini con disabilità

Al Parco Corto Maltese sono stati installati, dall'azienda Fiorucci, due arredi ludici per bambini con disabilità. D'Innocenti: "L'auspicio è che ci giochino tutti i bambini, solo così si arriva alla vera integrazione"

Sono soltanto due giochi. Una "giostra girotondo" ed un'altalena. Ma la loro presenza, nel parco Corto Maltese del Torrino Mezzocammino, è frutto d'un importante lavoro di squadra. Il risultato, salutato con grande soddisfazione dal Municipio e dalla Consulta della disabilità del IX, rappresenta l'approdo di un percorso avviato da tempo. Una piccola rivoluzione culturale.

Il sorriso dei bambini

"Ci vuole poco per regalare un sorriso a chi, fino ad oggi, ha guardato in disparte gli altri bambini divertirsi" aveva spiegato Luciana Gennari, storica presidente della Consulta della disabilità. Era l'inverno del 2014 ed allora, genitori e famigliari di minori con disabilità , erano rimasti profondamente delusi nell'apprendere che l'ente di prossimità, pur avendo stanziato 30mila euro per l'acquisto di arredi ludici, non aveva destinato un solo gioco per questi bambini. Da allora si è però registrata un'inversione di tendenza. Una presa di coscienza collettiva che, è stata traghettata da un'amministrazione ad un'altra, trovando pieno compimento solo in questi giorni.

I primi giochi per bambini con disabilità

"Giovedì pomeriggio, al Torrino Mezzocammino, sono stati inaugurati i primi giochi per i bambini don disabilità. Ma li possono utilizzare tutti, nessuno escluso – ha premesso Luciana Gennari – sono stati acquistati con i pochi fondi che avevamo ottenuto grazie al progetto 'Insieme Possiamo'. Servivano per costruire una casa alle persone con disabilità, ma non sono stati sufficienti. E così abbiamo convinto la precente Giunta municipale, ad utilizzare quelle risorse per acquistare giochi ai bambini con disabilità". Serviva chi li montasse. "Ha provveduto l'azienda Fiorucci – chiarisce Gennari – che ringraziamo. Siamo grati anche al presidente D'Innocenti per  averci supportato nella realizzazione del nostro desiderio".

Come si arriva ad una vera integrazione

Un commento sull'istallazione di questi giochi, è stato rilasciato anche dal minisindaco. "Siamo orgogliosi di aver presenziato ad una cerimonia tanto bella e densa di significato – ha premesso D'Innocenti - L'augurio è  che i giochi siano utilizzati da tutti: solo in questo modo si arriva ad una vera integrazione, cosa di cui traggono vantaggio sia i bambini con disabilità che quelli che non ne hanno". Un passo significativo in avanti, a cui hanno contributo tutti. "Merito anche di Pinuccia Montanari che ha saputo cogliere la disponibilità dell'azienda Fiorucci". Come ha ricordato il Minisindaco, il salumificio ha già dichiarato l'intenzione di  "investire una parte del proprio fatturato nel sociale ed a vantaggio della cittadinanza". A beneficiarne sarà anche il parco Lima a Fonte Laurentina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento